Toscana
stampa

Aeroporti. Rossi: a Pisa terza pista, per Firenze modesto adeguamento

Sul sistema aeroportuale toscano il governatore della Toscana, Enrico Rossi, lancia un messaggio al ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli: Pisa resta lo scalo centrale della Toscana. Mentre, per Firenze viene chiesto solo un «modesto adeguamento».

Aeroporto di Peretola

Rossi lo ha spiegato ieri nel corso di una conferenza stampa: «Condivido col ministro che Pisa sia il nostro aeroporto fondamentale, l'aeroporto internazionale. Ha già due piste- ricorda-. Vedo che gli amici di Pisa puntano alla terza pista. Dico: anche la terza pista potrà esserci. Si facciano collegamenti più rapidi fra Pisa e Firenze, questo riguarda Ferrovie dello Stato».

Ad avviso del presidente della Regione, «bisogna finanziare anche la tratta Empoli-Firenze, perché lì c'è il tappo e, quindi, i treni» anche in quella tratta devono avere 4 binari, «perché si favorirebbero collegamenti più rapidi con Siena e, di conseguenza, anche fra Pisa e Firenze stessa».

Rossi conferma che gli investimenti sull'aerostazione del Galileo Galilei vanno fatti. Per Peretola, invece, «chiediamo che sia un city airport, che abbia un modesto sviluppo. Domandiamo che sia messo in sicurezza, perché alzarsi quasi in verticale come succede oggi e battere quasi la testa nella poltroncina di chi è salito davanti, in atterraggio, non è un'esperienza di sicurezza».

Il presidente della Toscana ribadisce il concetto: «Non è una cosa che possiamo permetterci. Abbiamo bisogno- aggiunge- di una pista adeguata, che consenta un modesto sviluppo di cui si parla dal lontano 2004. Altrimenti, è destinato non dico a chiudere, ma a ridimensionarsi sempre di più con tutti i problemi che questo comporterebbe».

Rossi ha chiesto un incontro a Toninelli, prima della conferenza dei servizi. Si presenterà con un dato lusinghiero dalla prospettiva della Regione: «Abbiamo fatto una valutazione del bilancio ambientale che è estremamente positiva», evidenzia. Del resto, dalla Piana fiorentina è stato spazzato via l'inceneritore di Case Passerini con una sentenza del Consiglio di Stato. E Rossi ha incoraggiato questa svolta: «Togliere l'inceneritore- rimarca-, fare le piantumazioni come stiamo facendo in tutta quell'area consente di avere un bilancio positivo anche dal punto di vista ambientale».

Fonte: Agenzia Dire
Aeroporti. Rossi: a Pisa terza pista, per Firenze modesto adeguamento
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento