Toscana
stampa

Aeroporto Firenze. Conferenza servizi approva masterplan nuova pista

«Ci siamo. Finalmente la conferenza dei servizi ha approvato il masterplan dell'aeroporto di Firenze». Il sindaco Dario Nardella sceglie Facebook per annunciarlo. «È un traguardo straordinario al quale siamo arrivati solo grazie alla tenacia e alla determinazione di molti di noi. Ringrazio tutta la città che mi ha incoraggiato e sostenuto nel portare avanti le nostre ragioni a favore di un progetto di ampliamento che porterà più di mille nuovi posti di lavoro e nuove opportunità di crescita per Firenze e la Toscana e risolverà i problemi annosi che affliggono i cittadini di Brozzi, Quaracchi e Peretola».

Aeroporto di Firenze, sì alla nuova pista (Foto Dire)

Ora, aggiunge il primo cittadino nel post, «la strada è segnata: la Toscana avrà finalmente un sistema aeroportuale all'altezza grazie all'integrazione degli scali di Pisa e Firenze, contro ogni ottuso campanilismo e contro ogni tentativo di bloccare lo sviluppo per motivi politici».

La quarta seduta della conferenza dei servizi convocata per esaminare il masterplan dell'aeroporto Vespucci di Firenze si è conclusa con parere positivo. Dopo l'annuncio del sindaco Dario Nardella, è la Regione Toscana che spiega: «Recepito il parere positivo del ministero dei Beni e delle attività culturali, la seduta è proseguita con il riepilogo delle posizioni degli enti rappresentati. Sono stati ricordati i pareri contrari degli enti locali, ma la procedura si è ugualmente conclusa in maniera positiva con l'intesa Stato-Regione, che determina l'approvazione dell'opera».

Alla riunione, convocata al ministero dei Trasporti a Roma, hanno partecipato il presidente della Toscana Enrico Rossi, l'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, il sindaco di Firenze Dario Nardella, il presidente di Toscana Aeroporti Marco Carrai e il vicepresidente esecutivo Roberto Naldi, oltre a rappresentanti di tutti gli enti pubblici e delle società interessate.

«Credo sia difficile tornare indietro», ovvero tagliare parte dei fondi pubblici previsti per il potenziamento e la nuova pista dell'aeroporto di Firenze. «La cosa significativa è il via libera all'opera. Questo è quello che conta più di ogni altra cosa». Il sindaco Dario Nardella lo dice a Rtv38 al termine della conferenza dei servizi che ha dato il via libera al masterplan di Peretola. In ballo, incassato il sì dei tecnici del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, ci sono le risorse pubbliche destinate all'opera, quelle che il ministro Danilo Toninelli vorrebbe potare. Per Nardella, tuttavia, oggi è il giorno della svolta perché lo sviluppo dello scalo, ragiona, non può più tornare indietro: «Con il parere positivo della conferenza dei servizi abbiamo oltrepassato il punto di non ritorno. È un progetto che abbiamo contribuito a realizzare con grande impegno, sacrificio e che aspettavamo da anni». Dopo aver ringraziato i tecnici del ministero perché hanno presieduto i lavori «con grande equilibrio e professionalità», Nardella guarda al futuro e sottolinea: «A questo punto procederemo rapidamente per arrivare a realizzare la nuova pista».

«Abbiamo fatto bene ad avere pazienza, a tornare tante volte, ad accogliere le opinioni di tutti. Finalmente il Masterplan dell'aeroporto Vespucci è approvato. È dal 2011 che lavoriamo per questo risultato, perché la Toscana è una regione che basa la sua economia sul manifatturiero, sull'export, sulla ricerca universitaria. Ha bisogno di essere connessa con il mondo ed il potenziamento degli aeroporti di Pisa e Firenze, che adesso stanno in un'unica società e quindi sono strettamente legati, è una condizione fondamentale per lo sviluppo». Il presidente della Toscana Enrico Rossi commenta così l'esito della Conferenza dei servizi sul Masterplan dell'aeroporto di Peretola, conclusa con parere positivo alla quarta seduta.

«Sono serenissimo dal punto di vista dell'impatto ambientale - prosegue Rossi- sono certo che ci saranno miglioramenti rispetto alla situazione attuale».

Ai giornalisti che chiedevano quali saranno i prossimi passi, Rossi ha risposto: «Anzitutto mi aspetto che non ci siano sorprese sui 150 milioni stanziati dal Governo. Questi soldi possono andare solo a Firenze, non hanno senso le ipotesi di dirottarli su Pisa, in quanto la normativa europea non consente contributi pubblici di sostegno per aeroporti che superino i 5 milioni di passeggeri, una soglia che il Galilei di Pisa già supera. E poi voglio ricordare che i 150 milioni del Governo dovrebbero essere destinati soprattutto alle compensazioni ambientali e paesaggistiche».

«Sottrarre alla Toscana 150 milioni di questi tempi sarebbe davvero una grossa penalizzazione, perché tutto il Paese sta vivendo una fase di recessione e c'è bisogno di fare nuovi investimenti, non di cancellare quelli già fatti».

Rossi ha infine ricordato le molte questioni ancora aperte con il Governo, soprattutto sul fronte infrastrutturale. «Resta da affrontare l'argomento Tirrenica, perché senza un'infrastruttura con 4 corsie in sicurezza la Toscana del sud è costretta ad una condizione di marginalità. Abbiamo bisogno di terze corsie autostradali sulla 11 Firenze-mare e sulla A1. E poi resta la cruciale questione del sottoattraversamento di Firenze, visto che la Toscana è rimasta l'unica regione sulla tratta Milano-Roma a non avere un sottoattraversamento e questo inizia a farsi sentire in termini di treni AV che bypassando Firenze senza fermare. Abbiamo bisogno di liberare la stazione di Santa Maria Novella dal traffico ferroviario ad alta velocità, anche per regolarizzare definitivamente il traffico ferroviario regionale. Fare tutte queste opere stimiamo che sarebbero necessari 3 miliardi di investimenti, una cifra che creerebbe vere condizioni di sviluppo».

Fonte: Agenzia Dire
Aeroporto Firenze. Conferenza servizi approva masterplan nuova pista
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento