Toscana
stampa

Il maltempo che ha investito la Toscana non allenta la presa

Allerta meteo in Toscana: evacuazione abitazioni e poderi

La Protezione civile regionale ha innalzato l’allerta meteo da moderata ad elevata per le zone dell’alta costa toscana. Elevato rimane anche nella zona dell'Albegna. A Massa Carrara esondati Parmignola e Carrione. Circolazione ferroviaria complicata. A Firenze e provincia, dopo la bomba d'acqua di ieri, livello dei fiumi sotto controllo

Parole chiave: maltempo (267), albinia (16)
Allerta meteo in Toscana: evacuazione abitazioni e poderi

Il maltempo che ha investito la Toscana da ieri non sembra allentare la presa. La Protezione civile regionale ha innalzato nelle prime ore della mattina il livello di criticità dell’allerta meteo da moderata ad elevata per le zone dell’alta costa toscana: Magra e Versilia. Ciò è dovuto ad una situazione idrologica divenuta particolarmente gravosa a causa delle precipitazioni verificatesi nella notte e conseguentemente ai fenomeni alluvionali avvenuti nel Comune di Carrara e limitrofi e all’elevato stato di saturazione del territorio.

Per la zona dell’Albegna, nel grossetano, si conferma l’allerta elevata emessa ieri, a causa dei residui degli eventi delle settimane scorse con particolare riferimento il reticolo idraulico minore. Anche per il resto della Toscana è confermata l’allerta di ieri – moderata – ad esclusione della provincia di Arezzo. Al momento l’allerta è valida fino alle 18 di oggi, mercoledì 28 novembre.

A Massa e Carrara è tornata la paura dopo l'alluvione di 20 giorni fa. Nella notte sono esondati i torrenti Parmignola e Carrione a Carrara. Alcune persone sono state evacuate dalle loro case, grazie all'intervento dei Vigili del Fuoco intervenuti anche con i reparti fluviali. A Massa gli argini dei corsi d'acqua straripati il 10 e 11 novembre hanno tenuto ma si registrano comunque allagamenti.

Problemi nella notte anche alla circolazione ferroviaria e sulla Aurelia. Circolazione rallentata dalle 6 di questa mattina fra le stazioni Massa Centro e Carrara Avenza, sulla Direttrice Tirrenica Genova-Pisa, per l'esondazione dei torrenti Carrione e Parmignola. Il traffico ferroviario era stato sospeso alle 0.55 di questa notte, ma l'intervento delle squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana ha permesso la riattivazione del binario in direzione Sud alle ore 6. L'Intercity Notte 799 Torino Porta Nuova-Salerno, è stato deviato sulla linea Pontremolese per poi proseguire su Salerno via Firenze-Roma con un allungamento dei tempi di viaggio di circa 120 minuti. L'Intercity Notte 796 Salerno-Torino Porta Nuova è stato deviato sulla linea Pisa-Firenze-Bologna-Piacenza-Genova con un allungamento dei tempi di viaggio di circa 120 minuti. Solo alcuni treni del traffico regionale sono attestati a Sarzana e Massa Centro, previsti tra le due città servizi con autobus sostitutivi.

Sulla Maremma piove intensamente da ieri, ma al momento, si apprende dall'amministrazione provinciale, non è stato attivato il servizio di piena e non si registrano particolari criticità. Alcuni poderi sono stati evacuati in via precauzionale ad Albinia, il centro del grossetano già duramente colpito dall'alluvione di due settimane fa. La Strada 74 è chiusa nel tratto tra Barca del Grazi e Marsiliana. Oggi sono chiuse le scuole di ogni ordine e grado ad Albinia, Fonteblanda, Scansano, Magliano, Capalbio e Orbetello.

Anche a Firenze continua a piovere, ma la situazione è tornata sotto controllo. A creare particolare allarme era stato il torrente Mugnone che aveva superato il livello di guardia. Poi il livello dell'acqua è calato e la situazione è tornata alla normalità. Livello dei fiumi sotto controllo in provincia di Firenze. I livelli idrometrici dei fiumi, afferma la Provincia, sono in leggero incremento ma sono tutti sotto il primo livello di criticità. Il personale del Servizio di Piena e della Protezione Civile provinciale continua il monitoraggio sul territorio. Ieri a Firenze si era creato un allarme, poi rientrato, per il torrente Mugnone che aveva superato il primo livello di guardia. La strada sp 86 è stata riaperta, pertanto tutte le strade di competenza provinciale sono transitabili. Rimane la chiusura per frana della strada comunale via Villamagna (Bagno a Ripoli) e via Castellana (Incisa Valdarno).

Fonte: Asca
Allerta meteo in Toscana: evacuazione abitazioni e poderi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento