Toscana
stampa

Ambiente: Regione stanzia 12 milioni per tutela delle foreste

Ripristino delle foreste di pino marittimo danneggiate dai parassiti; interventi sulle aree boscate colpite da incendi e calamità naturali; mitigazione degli effetti del cambiamento climatico. Sono alcune delle azioni che saranno possibili grazie ai circa 12 milioni di euro che la Regione Toscana mette a disposizione per le misure forestali del piano di sviluppo regionale 2014-2020.

Percorsi: Ambiente - Regione - Toscana
Foreste

«Si tratta di risorse - spiega l'assessore all'Agricoltura Marco Remaschi - di un'operazione importante, che non solo conferma l'attenzione della giunta regionale al grande patrimonio forestale toscano, ma che consente anche di rispettare i tempi di conclusione del periodo di spesa dei fondi comunitari del piano».

Con queste risorse sarà possibile soddisfare tutte le richieste, per poco più di tre milioni di euro, per il ripristino delle pinete di pino marittimo, o dei boschi con presenza di pino marittimo, danneggiati dalla cocciniglia (matsucoccus feytaudi).

Altri 2,5 milioni saranno utilizzati per sostenere investimenti finalizzati a raggiungere impegni e obiettivi ambientali, anche rafforzando la capacità degli ecosistemi di mitigare i cambiamenti climatici. Circa 4,5 milioni verranno invece destinati al sostegno alla prevenzione dei danni alle foreste causati da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici; mentre 2,2 milioni andranno ad aumentare la disponibilità del prossimo bando rivolto, in particolare, alle imprese e al sostegno ad investimenti in tecnologie silvicole, per la trasformazione, la mobilitazione e la commercializzazione dei prodotti delle foreste.

Fonte: Agenzia Dire
Ambiente: Regione stanzia 12 milioni per tutela delle foreste
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento