Toscana
stampa

BURUNDI, BUJUMBURA: NUOVI SPARI NELLA NOTTE, MORTAIO COLPISCE NUNZIATURA

Percorsi: Mondo
Parole chiave: africa (788), burundi (9)

Si è tornato a sparare durante la notte nella capitale del Burundi, Bujumbura, dove le esplosioni di razzi, granate e colpi di mortaio sono risuonate poco dopo le 21 ore locali. Secondo le informazioni fornite da fonti della MISNA contattate in città, gli attacchi sembrerebbero non aver provocato conseguenze gravi e al momento non si ha notizia di vittime o feriti. “Non si è trattato certo di un attacco pesante come quello dei giorni scorsi (quando oltre una ventina di persone erano rimaste uccise, ndr) ma è comunque bastato a far salire nuovamente la paura tra la gente” dice una fonte locale. Uno dei circa 10 colpi di mortaio sparati ha colpito un'ala dell'edificio che ospita la Nunziatura Apostolica, la rappresentanza diplomatica della Santa Sede, in città. Fonti locali della MISNA fanno sapere che l'obice ha centrato una sorta di dependance, nei giardini della nunziatura, nella quale si trovano gli uffici e le camere del personale (fortunatamente vuote), provocando gravi danni alle strutture ma nessun ferito. Dalle informazioni in circolazione, sembra certa la natura accidentale del colpo caduto sulla rappresentanza vaticana. L'esercito burundese ha accusato degli spari della notte i ribelli delle Forze di liberazione nazionali (Fnl), responsabili di altre due azioni simili nelle ultime tre settimane. Dopo le violenze della scorsa settimana, proseguite fino a lunedì, esercito e ribelli sembravano aver raggiunto una tregua a riallacciato il filo del negoziato, in stallo da anni nonostante gli sforzi della comunità internazionale di trovare un'intesa.
Misna

BURUNDI, BUJUMBURA: NUOVI SPARI NELLA NOTTE, MORTAIO COLPISCE NUNZIATURA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento