Toscana
stampa

CCEE: PREOCCUPAZIONE VESCOVI EUROPEI PER FAMIGLIA E CALO DEMOGRAFICO

Percorsi: Mondo
Parole chiave: natalit (19), ccee (166), ue (389), famiglia (461)

I vescovi europei guardano con preoccupazione alla famiglia oggi in Europa e al calo demografico e chiedono: “Che volto avrebbe l'Europa se non avesse più bambini o anziani?”. Di questo si parlerà alla prossima assemblea plenaria del Consiglio delle Conferenze Episcopali d'Europa (CCEE) che si svolgerà, dal 30 settembre al 3 ottobre a Zagabria. “Abbiamo scelto di affrontare il tema della famiglia, perché essa è un bene fondamentale per l'intera società – spiega oggi in un comunicato il card. Péter Erdő, Arcivescovo di Esztergom-Budapest e Presidente del Ccee -. Purtroppo oggi la famiglia è spesso minacciata da una cultura egoistica, relativista e orientata esclusivamente verso il benessere materiale momentaneo. Allo stesso tempo, ci è sembrato opportuno affrontare contemporaneamente il problema demografico in Europa perché tutti sanno che molti paesi europei non godano di buona salute sul piano delle natalità e che si va verso un progressivo invecchiamento della popolazione. Crisi demografica e crisi dell'istituzione famigliare sono strettamente legati!”. “La chiesa cattolica – prosegue il cardinale - ammonisce da molto tempo che in Occidente, dietro ad una bassa demografia, si cela una grave catastrofe sociale e culturale”. Da qui un appello accorato ai Governi perché “facciano quanto è nelle loro possibilità per evitare il crollo demografico e culturale”.
“Per questo motivo – prosegue l'arcivescovo ungherese - la Chiesa, invita a mettere in atto delle politiche adeguate ai reali bisogni della famiglia perché possa avere dei figli. Così facendo, le nostre società, dimostreranno di sapere guardare lontano, oltre alle necessità del presente, ed assicurare un corpo sociale equilibrato che è alla base un equilibrio demografico giusto”. Il compito di introdurre i partecipanti alle molteplici sfide poste dal tema sarà affidato a tre professionisti del settore: Lola Velarde, Presidente della rete europea dell'istituto per le politiche famigliari, mons. Carlos Simón Vázquez, Sotto-segretario del Pontificio Consiglio per la Famiglia, e Virgilijus Rudzinskas, medico lituano. I vescovi saranno aggiornati anche sul dialogo con le Istituzioni europee (Unione Europea e Consiglio d'Europa) e su alcuni temi di attualità come le sfide delle sette; la presenza dei Rom in Europa e la Giornata Mondiale della Gioventù (16-21 agosto 2011). Sarà l'occasione anche per la presentazione delle attività dell'Osservatorio sui casi di discriminazione ed intolleranza verso i cristiani in Europa. Venerdì 1 ottobre, i presidenti delle Conferenze episcopali d'Europa saranno ricevuti dal Presidente della Repubblica della Croazia, Ivo Josipović.
Sir

CCEE: PREOCCUPAZIONE VESCOVI EUROPEI PER FAMIGLIA E CALO DEMOGRAFICO
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento