Toscana
stampa

Campane guaste a Lajatico, le restaura Bocelli: «Non è possibile che proprio nel mio paese non suonino»

Il parroco di Lajatico don Michele Meoli racconta su Toscana Oggi la telefonata ricevuta dal tenore: le campane, ferme per un fulmine dal 2019,  torneranno a suonare grazie al gesto compiuto dal concittadino Andrea Bocelli e dalla sua famiglia nei confronti della parrocchia.

Percorsi: Personaggi
Campanile - Bocelli

Lajatico, piccolo paese della provincia di Pisa, è noto per essere la patria di Andrea Bocelli e il tenore toscano, di fronte ai danni subiti dalle campane della chiesa, è voluto intervenire di persona: “Non è possibile che proprio nel mio paese le campane non suonino”. A raccontarlo, in un articolo sul numero di Toscana Oggi di questa settimana, è il parroco di Lajatico, don Michele Meoli: «Finalmente – scrive - le campane torneranno a suonare grazie al contributo e al gesto compiuto dal concittadino Andrea Bocelli e dalla sua famiglia nei confronti della parrocchia di Lajatico».

Nel paese, in provincia di Pisa e in diocesi di Volterra, le campane mancano dall'8 luglio del 2019, a causa di un fulmine che aveva colpito il campanile. «Il mese scorso racconta ancora don Michele - il sindaco Barbafieri e un amico di Andrea Bocelli mi riferiscono l'intenzione del tenore di voler riparare le campane a proprie spese. Quando una bella notizia ti giunge improvvisa non sai se crederci o no, eppure era vero ed è stata confermata da una mia telefonata con Andrea che, con tono quasi emozionato mi dice: “Non è possibile che proprio nel mio paese le campane non suonino”. I tecnici hanno contattato la ditta che tutt'ora si occupa di sistemare l'impianto perché le campane siano pronte per le festività natalizie».

Il fulmine del 2019 aveva danneggiato gravemente il campanile e la chiesa: «i lajatichini sono stati davvero generosi perché in poco tempo, tra privati, associazioni paesane e alcune attività commerciali, sono stati raccolti oltre ventimila euro di offerte. Oltre al contributo dai fondi 8x1000 alla chiesa cattolica, anche la diocesi di Volterra e la Banca popolare di Lajatico ci hanno sostenuto con il loro contributo. Tuttavia i danni strutturali sono stati così grandi che non è stato possibile riparare l'impianto per le campane». Una mancanza alla quale Bocelli ha voluto rimediare personalmente: «È un gesto bello – conclude il parroco - da parte di Andrea e della sua famiglia che ci permetterà di risentire il suono vero delle nostre campane, un suono che continuerà a richiamare alla preghiera e a scandire momenti centrali della vita del paese di Lajatico; un richiamo continuo al fatto che Dio c’è, è in mezzo a noi e ci chiama in ogni momento della giornata».

Campane guaste a Lajatico, le restaura Bocelli: «Non è possibile che proprio nel mio paese non suonino»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento