Toscana
stampa

Casentino, inaugurati i treni «Jazz» sull'Arezzo-Stia

Giornata di festa oggi in Casentino per la presentazione dei due nuovi treni Jazz che sono entrati in servizio sulla linea Arezzo-Stia. Composti da 5 carrozze, possono trasportare 290 persone. Possono anche trasportare biciclette. E a Pratovecchio è stata inaugurata la piazza antistante la stazione, dopo i recenti restauri.

Percorsi: Arezzo - Casentino - Trasporti
Il nuovo treno Jazz sulla linea Arezzo-Stia

Sono composti da 5 carrozze ciascuno, avvolti nella nuova livrea grigia e blu di TFT e possono offrire fino a 290 posti (comprese 2 postazioni per persone a mobilità ridotta) con interni open space e sedute ergonomiche. Hanno prese di corrente, display informativi, altoparlanti e impianto di video-sorveglianza.

Prodotti da Alstom e capaci di raggiungere una velocità di 160 km orari, i due nuovi treni Jazz entrati i servizio da questa mattina sulla linea Sinalunga-Arezzo-Stia, rappresentano una grande innovazione ed un significativo balzo di qualità per TFT, gestore del servizio ferroviario lungo l'unica linea ferroviaria di proprietà della Regione Toscana.

I Jazz sono treni di ultima generazione, pensati per offrire comfort e sicurezza nelle tratte metropolitane, quindi con tragitti brevi e fermate frequenti. I due treni acquistati per TFT sono stati inoltre attrezzati in modo da poter trasportare biciclette, per rispondere alle esigenze di un cicloturismo crescente in Casentino e in Valdichiana.

L'acquisto è stato possibile grazie ad un investimento di quasi 8 milioni in concomitanza con il rinnovo del contratto di servizio Regione Toscana - TFT, avvenuto lo scorso 29 maggio. L'entrata in esercizio dei nuovi treni consentirà a TFT di effettuare un nuovo collegamento diretto nei giorni feriali (senza cambi) tra il Casentino e Firenze SMN.

Con risorse regionali pari a circa 20 milioni di euro sarà invece possibile rendere più sicura l'infrastruttura, con l'installazione del sistema di controllo di marcia ERTMS/ETCS L2, ad oggi utilizzato dai gestori nazionali per garantire la sicurezza dei treni ad alta velocità. Al primo viaggio lungo la tratta Arezzo-Stia effettuato con uno dei due nuovi treni hanno partecipato l'assessore regionale ad infrastrutture e trasporti Vincenzo Ceccarelli e Maurizio Seri, presidente del Gruppo LFI Spa (che comprende le società LFI, che si occupa della rete infrastrutturale, e TFT, che gestisce il servizio) oltre ai rappresentanti delle istituzioni locali.

La presentazione dei nuovi treni è stata occasione per una giornata di festa, iniziata alla stazione di Arezzo con il taglio del nastro e la benedizione dei convogli. Il treno è partito alle 11.00 esatte alla volta di Bibbiena, dove si è fermato per permettere la discesa dei cicloturisti della Fiab che proseguiranno il viaggio verso Stia in bicicletta.

Il viaggio è proseguito fino a Pratovecchio, dove il sindaco Niccolò Caleri ha inaugurato la piazza antistante la stazione, tornata accessibile alla cittadinanza dopo i recenti restauri. Il treno è infine giunto a Stia, dove il sindaco Caleri ha inaugurato anche il nuovo Museo civico, realizzato nei locali della vecchia stazione ferroviaria.

Casentino, inaugurati i treni «Jazz» sull'Arezzo-Stia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento