Toscana
stampa

Centrale «Repower» a Pistoia: la Giunta risponde in Consiglio

L’assessore Salvadori ha risposto all’interpellanza presentata da Staccioli (Misto), Donzelli e Marcheschi (FdI) sulla centrale a gas naturale in programma nel comune di Pistoia. Staccioli: «Cambiata la legge regionale tre volte in un anno per una centrale che mette a rischio salute e posti di lavoro»

Parole chiave: energia (94), centrale (3)

«Insoddisfatta» e convinta che la prospettata centrale a gas naturale nel comune di Pistoia metta a repentaglio salute ed economia di un territorio già seriamente provato. Marina Staccioli, gruppo Misto, ha così replicato alla lunga, circostanziata risposta che l’assessore Gianni Salvadori ha reso per conto della Giunta all’interpellanza orale presentata, oltre che da Staccioli, che da Giovanni Donzelli e Paolo Marcheschi (Fratelli d’Italia).

Staccioli ha ricordato che «si è cambiata per tre volte la legge regionale in un anno, per questa centrale», che insiste su un territorio dove vi è una forte contestazione e preoccupazione per i tanti posti di lavoro legati al florovivismo. Un luogo dove la salute dei cittadini «è già a rischio per l’inceneritore di Montale» e dove la qualità dell’aria, ha ricordato la consigliera, incide tra l’altro sulla tenuta economica dell’attività legata all’esportazione di piante. «Anche il rischio idraulico è molto alto», ha aggiunto Staccioli, i lavori sono «enormi», e preoccupa la vicinanza della terza corsia autostradale. Senza contare le prescrizioni previste nel Pier, approvato in Consiglio regionale.

Fonte: Comunicato stampa
Centrale «Repower» a Pistoia: la Giunta risponde in Consiglio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento