Toscana
stampa

Consiag dona 1 milione di euro ai Comuni soci per le misure di contrasto al coronavirus

Consiag Spa, la multiutility toscana di servizi pubblici, ha deciso di fare un’erogazione liberale di 1 milione di euro ai 23 comuni soci per sostenere le azioni messe in campo nel contrasto all’emergenza sanitaria in corso. L’erogazione è ripartita in base al numero degli abitanti attualmente residenti in ciascun territorio comunale e servirà a sostenere le varie comunità che dovranno nei prossimi mesi affrontare emergenze sociali.

Percorsi: coronavirus
consiag

“L’aggregazione tra i Comuni, come rappresenta l’esperienza di Consiag, determina capacità patrimoniale che ci consente di attivare risorse al servizio della collettività - dichiara Nicola Perini, Amministratore Unico di Consiag SpA - La solidarietà può fare molto e chi, come noi, ha strumenti a disposizione è chiamato a mettere in campo azioni concrete di sostegno alla collettività, per far arrivare le risorse che mancano dove più ce n'è bisogno”.

“Abbiamo il dovere di contribuire in Toscana con ancora maggiori potenzialità finanziarie ed industriali - continua Nicola Perini, Amministratore Unico di Consiag SpA - L’aggregazione è un percorso obbligato ed irrinunciabile che dovrà tradursi rapidamente in una grande Multiutilities capace di affrontare questa fase economica che abbiamo davanti. Questa è la sfida del sistema industriale ed istituzionale pubblico. I servizi pubblici sono strumenti essenziali per rendere un territorio competitivo: qualità, costi, efficienza ed autosufficienza sono elementi essenziali per i distretti produttivi, oggi più di ieri. Viviamo in un tessuto straordinario, nell’emergenza collettiva, esplode un grande sentimento di unità e di coesione. Tutti abbiamo il dovere di alimentare questi sentimenti con la passione personale ma anche creare le condizioni per riversare risorse concrete.”

Il Primo Cittadino di Prato, Matteo Biffoni, ribadisce la coesione fra la holding toscana e i Comuni Soci: “Nella gestione dell’emergenza si rafforza la dimensione della collaborazione fra i Comuni e le loro aziende, per assicurare sia il regolare svolgimento dei servizi pubblici che le misure straordinarie di supporto ai cittadini. L’iniziativa di Consiag si muove perfettamente in questa prospettiva di sinergia e cooperazione. Il sistema produttivo del nostro territorio ripartirà grazie anche all’aiuto di strumenti pubblici come Consiag, che ancora una volta si è dimostrata attenta e puntuale per intervenire a supporto dei Comuni Soci.”

Dello stesso avviso il sindaco di Scandicci, Sandro Fallani: “L’erogazione liberale è un ulteriore segno dell’utilità di tenere la gestione dei servizi pubblici essenziali all’interno di una società di direttiva pubblica che conosce bene il proprio territorio. Un interlocutore che ha anche una funzione sociale. Con questo gesto si va oltre l’emergenza sanitaria in corso, ci fa guardare avanti. Abbiamo l’intenzione di costruire un fondo di sostegno alla ripresa, vogliamo dare un segnale di ripartenza , e grazie a questi fondi, ad esempio, potremmo abbassare alcune tasse locali o dare un contributo straordinario ad alcune categorie. L’obiettivo è comunque destinato alla ripresa delle aziende e alle famiglie”.

Riflette sul futuro il sindaco di Vaiano, Primo Bosi: "Quest’iniziativa ci permette di poter intervenire in modo efficace e con maggiore tempestività nel caso in cui possono nascere dei bisogni ancora non emersi. La grande sensibilità di Consiag dimostra nuovamente di essere vicina al territorio che la rappresenta.”

Ad intervenire è anche Riccardo Prestini, sindaco di Calenzano: “Siamo tutti impegnati in una grande attività di supporto ai nostri cittadini. C’è una crescente necessità di bisogni immediati di prima necessità che stiamo cercando di fronteggiare, in parte con le risorse che ci sono arrivate dallo Stato e in parte anche con risorse proprie, quindi l’aiuto di Consiag, non è solo opportuno e utile, ma è testimonianza di un’attenzione alle comunità locali che fa onore alla società.”

A conclusione il sindaco di Quarrata, Marco Mazzanti: “Il gesto di dare risorse alle amministrazioni, e quindi ai cittadini, credo abbia un grosso valore anche dal punto di vista della responsabilità. Un’azienda che capisce il momento difficile che stanno attraversando le comunità e sa rispondere in maniera concreta. Per quanto riguarda le risorse destinate al Comune di Quarrata saranno riversate sulle esigenze più immediate dei nostri cittadini”.

 A seguire l’elenco completo dei Comuni soci di Consiag, beneficiari dell’erogazione: Agliana, Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Calenzano, Campi Bisenzio, Cantagallo, Carmignano, Lastra a Signa, Montale, Montemurlo, Montespertoli, Montevarchi, Poggio a Caiano, Prato, Quarrata, Sambuca Pistoiese, Scarperia e San Piero, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa, Vaglia, Vaiano, Vernio.

Fonte: Comunicato stampa
Consiag dona 1 milione di euro ai Comuni soci per le misure di contrasto al coronavirus
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento