Toscana
stampa

Coronavirus: la Toscana attiva l’Unità di crisi per far fronte all’emergenza sanitaria

È stata attivata oggi l'Unità di crisi regionale in risposta alla circolare della Protezione civile, «Misure operative di protezione civile per la gestione dell'emergenza epidemiologica da Civid-19», per adottare in tempi celeri le decisioni più opportune e necessarie.

Percorsi: Regione - Sanità - Toscana
Check point fuori dall'ospedale

Il presidente Enrico Rossi ha emesso oggi un'ordinanza in cui, visto l'evolversi della situazione epidemiologica, definisce la struttura organizzativa di livello regionale con cui raccordarsi, sia a livello nazionale che locale.

Con l'ordinanza viene attivata l'Unità di crisi, in modalità permanente, e così composta: Presidente della Giunta Regionale che la convoca e la presiede; il Direttore della Direzione Difesa del suolo e Protezione Civile, al quale è attribuito il coordinamento in caso di assenza del Presidente della Giunta Regionale; il Direttore della Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione sociale; il Dirigente del Settore Prevenzione Collettiva; i rappresentanti delle Prefetture, della Città Metropolitana di Firenze e delle Province; i sindaci dei Comuni coinvolti.

Alle riunioni dell’Unità di Crisi parteciperanno i Direttori Generali delle Asl e delle Aziende Ospedaliere.

L'Unità di crisi si avvale di una task force sanitaria, coordinata dal Direttore Regionale della Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione sociale ed è composta dal Responsabile Sanitario regionale per l’emergenza Covid-19 e dai Direttori Generali delle Asl e delle Aziende Ospedaliere.

La Sala operativa regionale per l'emergenza in atto è costituita dalla Soup, integrata con il Referente sanitario delle grandi emergenze, e opera in stretto raccordo con l'Unità di crisi regionale.

Fonte: Comunicato stampa
Coronavirus: la Toscana attiva l’Unità di crisi per far fronte all’emergenza sanitaria
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento