Toscana
stampa

Elba, Legambiente denuncia: ci risiamo con i cartelli proprietà privata alla Spiaggia del Bagno

Dopo le segnalazioni di marinesi e turisti Legambiente denuncia che «sulla spiaggia del Bagno a Marciana Marina sono ricomparsi i cartelli proprietà privata e “l'elegante” corda divisoria per escludere gli indigeni che erano stati tolti e arretrati dopo le proteste dei cittadini e di Legambiente Arcipelago Toscano».

Percorsi: Isola d'Elba - Mare - Turismo
Parole chiave: Legambiente (55)
La spiaggia del Bagno con i cartelli e la catena (Foto Legambiente)

«Ci chiediamo – si legge in una nota di Legambiente -  se l'artefice di questa nuova dimostrazione di alterigia privatistica sia la stessa Signora che, intervenendo qualche settimana fa a una manifestazione a Marciana Marina sollecitava gli esponenti nazionali di Legambiente presenti a chiedere norme e pene più dure per chi crede che il mare e le coste non siano un bene comune da difendere e rispettare. Se così fosse la informiamo che anche la spiaggia del Bagno, il sentiero di accesso, la battigia, le onde e i ciottoli che l'hanno formata sono un bene comune, un patrimonio pubblico, l'eredità della storia e della natura di marinesi e dei turisti che frequentano questa perla preziosa della natura. Non bastano i soldi per comprarla e chi i soldi ce li ha dovrebbe capirne il grande valore comune, soprattutto se professa aneliti ambientalisti e chiede che si impedisca che interessi privati deturpino e precludano mari e coste».

«Quei ridicoli e offensivi cartelli – si legge ancora - vanno tolti perché le spiagge non si comprano e soprattutto non si compra il diritto di impedire di utilizzarle».  All'attuale amministrazione comunale di Marciana Marina Legambiente torna a chiedere, come già aveva fatto alla precedente, che «si fermi questa ridicola esibizione proprietaria di privilegio (che se continuerà troverà una nostra risposta) e si trovi una soluzione, anche con un esproprio per pubblica utilità, per restituire per sempre alla comunità marinese un bene che era e resta comune».

Fonte: Comunicato stampa
Elba, Legambiente denuncia: ci risiamo con i cartelli proprietà privata alla Spiaggia del Bagno
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento