Toscana
stampa

«Eroi di Rigopiano», la regione dice «grazie» ai Vigili del Fuoco della Toscana

Consegnati i riconoscimenti alla Direzione Regionale. Il Direttore Agresta: «Emozione enorme; vicinanza delle istituzioni ci fa sentire meno soli». Una targa a Ciannelli, responsabile squadra «Usar Medium»; una pergamena per ciascuno dei sessanta uomini che la compongono

Parole chiave: vigili del fuoco (10)
«Eroi di Rigopiano», la regione dice «grazie» ai Vigili del Fuoco della Toscana

E’ stato un riconoscimento da parte di tutta la comunità regionale per “l’ordinarietà fatta servizio, dedizione e sacrificio”, ovvero “per ciò che complessivamente dei Vigili del Fuoco hanno offerto”. “Tre milioni e settecentomila toscani sono qui a dirvi grazie per quello che fate: grazie a nome dell’intera regione Toscana”.

Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale, pronuncia l’intervento che apre la cerimonia di consegna del Gonfalone d’argento all’Usar, l’Unità per la ricerca e il soccorso sotto macerie in ambito urbano dei Vigili del Fuoco della Toscana. Dietro al tavolo di presidenza anche la vicepresidente Lucia De Robertis e il vicepresidente Marco Stella; i consiglieri Monia Monni e Francesco Gazzetti che per primi, ricorderà Giani, proposero con una mozione il Gonfalone agli “eroi di Rigopiano”; l’assessore regionale Stefano Ciuoffo.

Giani ricorda la “valutazione collettiva” fatta con i molti consiglieri regionali che siedono in sala perché “l’organizzazione del nucleo Usar è su base regionale, ed è giusto un riconoscimento”. Di qui anche la targa speciale per Usar, “sezione specialistica di tanta efficacia e professionalità”; e la pergamena per ciascuno degli uomini intervenuti a Rigopiano – sono sessanta, e presenti anche con i cani dell’unità cinofila -. A tutti Giani riconosce lo “spirito di saper donare le energie per gli altri”, in una regione, la Toscana, comunque forte di un “modello di sinergia tra istituzione pubblica e volontariato sociale”.

A ritirare il Gonfalone è Gregorio Agresta, Direttore regionale per i vigili del Fuoco della Toscana, che parla di “emozione enorme” per il riconoscimento del Consiglio. Agresta fa valere l’orgoglio per un team “di valenza internazionale”, che insieme a preparazione e professionalità spende uomini “dotati di alto senso dell’umanità, di solidarietà, di amore per il prossimo: in una parola di difesa della vita ad ogni costo”. “La vicinanza delle istituzioni ci fa sentire meno soli di fronte ai pericoli, alle difficoltà e anche di fronte alle crescenti privazioni che la grave congiuntura ci impone”. 

La vicepresidente De Robertis consegna la targa a Nicola Ciannelli, responsabile della squadra Usar medium dei Vigili del Fuoco “per la professionalità e l’impegno profuso nelle operazioni di aiuto e soccorso durante l’evento calamitoso che ha colpito l’hotel Rigopiano il 18 gennaio 2017”.

I consiglieri regionali presenti si avvicendano e consegnano le pergamene agli uomini dell’Usar “per il profondo senso del dovere, per il coraggio, la professionalità e la determinazione” dimostrate nella stessa tragica circostanza.

Durante la cerimonia è stato proiettato anche un filmato realizzato dalla stessa direzione regionale dei vigili del fuoco con le missioni che hanno impegnato il corpo per l’emergenza terremoto nell’Italia centrale fino, appunto, alle immagini impressionanti in Abruzzo.

“Dal 24 agosto 2016 i Vigili del Fuoco della Toscana, coordinati dalla Direzione Regionale, hanno assicurato sui luoghi delle emergenze una presenza media di 64 unità a settimana, con picchi fino a 110 unità in corrispondenza con le prime fasi emergenziali”. “Questi – conclude Agresta – “sono gli uomini e le donne che oggi ho il privilegio di l’onore di rappresentare”.

Fonte: Comunicato stampa
«Eroi di Rigopiano», la regione dice «grazie» ai Vigili del Fuoco della Toscana
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento