Toscana
stampa

FIRENZE: IN EX CONVENTO SANT'ORSOLA UFFICI PROVINCIA E PISCINA

Percorsi: Regione
Parole chiave: firenze (398)

(ASCA) - Firenze, 19 lug - Una piscina pubblica, uno spazio espositivo, per l'insegnamento artistico e per laboratori di arti e mestieri, uffici della Provincia di Firenze. Queste alcune delle attività che troveranno posto all'interno dell'ex convento di Sant'Orsola, grande spazio ora in stato di degrado nel centro di Firenze. Il progetto di recupero dell'immobile è stato presentato dal presidente della Provincia Andrea Barducci. "Il progetto - ha detto - costituisce un intervento di rilevanza strategica per riqualificare tutta l'area di San Lorenzo, ed è stato delineato attraverso un percorso di partecipazione che ha accolto le idee e le indicazioni dei cittadini". Attualmente il complesso di Sant'Orsola è il risultato di una serie di interventi edilizi succedutesi nei secoli dei quali il più determinante è quello Ottocentesco che ha consentito l'insediamento nell'ex convento della Manifattura Tabacchi; la destinazione industriale ha comportato una profonda trasformazione degli spazi finalizzata prevalentemente alla realizzazione di ambienti di grandi dimensioni funzionali alle attività lavorative. Negli anni '80 il Demanio aveva deciso di crearvi una caserma della Guardia di Finanza; nel 1985 iniziarono i lavori di ristrutturazione abbandonati poco dopo. L'idea progettuale avanzata dalla Provincia di Firenze prevede la valorizzazione degli spazi aperti ricavati nelle corti del palazzo, attraverso il recupero delle strutture e dei volumi esistenti senza ricorrere ad interventi tesi a cancellare la storia dell'edificio, compresi gli ultimi interventi.

FIRENZE: IN EX CONVENTO SANT'ORSOLA UFFICI PROVINCIA E PISCINA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento