Toscana
stampa

Firenze, piano da 404 milioni su periferie, da 1 miliardo con tram

Tra il 2017 e il 2019 «il Comune investirà circa un miliardo di euro» nei quattro quartieri che circondano il centro storico. Lo sottolinea il sindaco Dario Nardella che parla di «del più importante piano di investimenti degli ultimi 20 anni».

Il rendering del leonardo da Vinci

Uno sforzo «necessario, in linea con il mio mandato che vuole riportare le periferie al centro e che cambierà la città», puntualizza il Sindaco. Per la precisione 974 milioni di euro. La cifra però risente in modo determinate dei lavori in corso per la realizzazione di due linee tram, che sulla bilancia pesano circa 570 milioni di euro. «Però non c'è solo la tramvia», precisa il primo cittadino. Al netto dei lavori sul tram, infatti, sui quartieri arriveranno lavori per 404 milioni, «ovvero 1.453 euro pro capite», spiega l'assessore al Bilancio Lorenzo Perra. Le risorse in pratica rientrano nel piano triennale degli investimenti 2017-2019 da 1,25 miliardi di euro: 515 milioni nel 2017, 624 milioni nel 2018, infine 116 nel 2019. Di questi, 505 milioni sono risorse «già impegnate e programmate in esercizi precedenti, ma ora trovano applicazione dopo lo sblocco del patto di stabilità», spiega Perra. Mentre 750 milioni sono i nuovi.

Denari finanziati, tra l'altro, con mutui (239 milioni), trasferimenti privati (111), alienazioni (81,7), pagamenti realizzati da privati (64), trasferimenti dalla Regione Toscana (16). Ma la fetta più consistente arriva dalla Stato con 362 milioni di euro trasferiti nelle casse di Palazzo Vecchio. E qui, tra le voci, si contano anche i 61,9 milioni di euro in arrivo grazie al «patto per Firenze», il piano periferie che tra Comune e Città metropolitana per il capoluogo toscano è traducibile in 22,6 milioni e i 2 milioni del piano periferie 2014.

Del 1,2 miliardi, quindi, 738 sono destinati sui trasposti; 72,5 sulle scuole; 47 sugli alloggi popolari; 29,3 sul capitolo ambiente e 38,5 per lo sport. E l'innesto di nuovi capitali riverbererà anche sull'occupazione. Secondo i calcoli fatti dall'assessore, infatti, il piano «dovrebbe portare 21.350 nuovi posti di lavoro in 3 anni». Tra gli interventi previsti sulle periferie, compaiono lavori sui marciapiedi, sull'assetto e la sicurezza stradale, ma anche gli interventi su 221 alloggi popolari. Operazione, quest'ultima che rientra nel progetto dei mille alloggi da consegnare entro la fine dei mandato. Il pacchetto, poi, prevede i lavori sul parco della Mensola; la nuova piazza delle Cure; la scuola Dino Compagni; il bypass alle Cascine del Riccio; il polo della Memoria Ex3, la pensilina sull'Argingrosso; piazza dell'Isolotto e il nuovo istituto Leonardo da Vinci. Infine i lavori sulle Piagge e in via Pistoiese.

Fonte: Agenzia Dire
Firenze, piano da 404 milioni su periferie, da 1 miliardo con tram
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento