Toscana
stampa

GERUSALEMME, PADRE FALTAS (PARROCO): SCONTRI NON DURERANNO A LUNGO

Percorsi: Mondo
Parole chiave: terra santa (366), israele (265), palestina (260), gerusalemme (71)

Scontri e tensioni anche nei pressi della parrocchia latina di san Salvatore, nella Città santa, vicina alla sinagoga Hurva, ma tra la comunità cristiana il clima è tranquillo. Lo ha riferito al Sir lo stesso parroco, padre Ibrahim Faltas, che nel 2002, fu protagonista dell'assedio della chiesa della Natività, a Betlemme, dove per 39 giorni, svolse un ruolo chiave nella trattativa, conclusasi pacificamente, fra i palestinesi bloccati all'interno della chiesa e l'esercito israeliano. “Molti cominciano a parlare di terza intifada – dice il parroco – ma dal mio punto di vista gli scontri non dureranno a lungo. La Comunità internazionale, ma soprattutto gli Usa, devono adoperarsi per la ripresa del dialogo. In questo momento anche l'Autorità palestinese deve muoversi per mantenere la situazione calma. Tra l'altro – aggiunge - se gli scontri dovessero protrarsi a lungo a risentirne potrebbero essere anche i pellegrinaggi. Andiamo verso la Pasqua e il flusso è in costante aumento”. Per padre Faltas “a scatenare gli incidenti più che la decisione israeliana di costruire nuovi alloggi a Gerusalemme Est sarebbe stata l'inaugurazione della sinagoga, ritenuta una provocazione di natura religiosa. Non dimentichiamo che la seconda Intifada scoppiò, il 28 settembre del 2000, per la camminata di Sharon sulla Spianata delle moschee”.
Sir

GERUSALEMME, PADRE FALTAS (PARROCO): SCONTRI NON DURERANNO A LUNGO
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento