Toscana
stampa

Giornata mondiale per il lavaggio delle mani, l’Aou Senese ricorda l’importanza di questo semplice gesto durante l’emergenza Covid

«La salute è nelle tue mani». Questo il claim scelto all’Azienda ospedaliero-universitaria Senese in occasione di domani 5 maggio, Giornata mondiale per il lavaggio delle mani.

Percorsi: covid19 - Sanità - Siena
igiene mani

Dal 2005 l’Organizzazione Mondiale della Sanità promuove il World Hand Hygiene Day, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sull’importanza dell’igiene delle mani, tra la popolazione e in ambito sanitario, al fine di proteggere cittadini, pazienti e professionisti da molte infezioni. Un fattore reso ancor più presente e rilevante dalla lotta alla pandemia da Covid-19.

«Una ricorrenza semplice ma di grande importanza, al pari delle stesse azioni di igiene delle mani che possono diventare veicolo di molti microrganismi - sottolinea di direttore sanitario dell’Aou Senese, Roberto Gusinu -. Soprattutto in ambito assistenziale, ma anche nelle nostre comunità, igienizzarsi le mani correttamente impedisce la trasmissione dei microrganismi responsabili di molte malattie infettive: il riferimento va non solo al SARS-CoV-2 ma ad altre patologie come influenza, raffreddore e alle infezioni correlate all’assistenza. Senza dimenticarsi – aggiunge Gusinu – di ripetere questo gesto prima e dopo una visita ai nostri cari ricoverati in ospedale».
In quest’ottica, l’Aou Sense ha fatto proprie le direttive del Ministero della Salute che invitano a curare l’igiene delle mani prima di toccarsi occhi, naso e bocca, prima di mangiare o prima di assumere o somministrare farmaci; oppure dopo aver frequentato luoghi pubblici, utilizzato soldi, toccato altre persone o maneggiato la spazzatura; ma anche prima e dopo aver maneggiato alimenti, servizi igienici, toccato o medicato una ferita, aver cambiato il pannolino a un bambino, toccato una persona o un animale.
«Come leggiamo nelle direttive ministeriali, il lavaggio delle mani ha lo scopo di garantire un’adeguata pulizia attraverso un’azione meccanica – conclude il dottor Gusinu -: per un’igiene completa sono sufficienti acqua e sapone ma, in loro assenza, si può ricorrere al gel idro-alcolico. Ricordiamo infine che una corretta igiene delle mani richiede solo 60 secondi se si è optato per il lavaggio con acqua e sapone, 30 secondi se invece si è optato per l’uso di igienizzanti a base alcolica».

Fonte: Comunicato stampa
Giornata mondiale per il lavaggio delle mani, l’Aou Senese ricorda l’importanza di questo semplice gesto durante l’emergenza Covid
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento