Toscana
stampa

INCIDENTI SUL LAVORO, DUE MORTI IN DUE GIORNI IN TOSCANA

Percorsi: Regione
Parole chiave: infortuni sul lavoro (140), lavoro (615)

Tragica catena di incidenti sul lavoro negli ultimi due giorni in Toscana. Un operaio di 55 anni è morto questa mattina intorno alle 9.30 mentre stava lavorando in un cantiere edile di Marina di Campo nel comune di Campo nell'Elba. Sembra che l'uomo sia stato colto da un malore e che per questo sia precipitato da una impalcatura alta appena due metri, sbattendo la testa. Altri due gravi incidenti sul lavoro si erano verificati ieri, venerdì 13 febbraio, entrambi nel senese. Ruggero Ferrucci, 79 anni, era morto schiacciato dal suo trattore di cui aveva perso il controllo mentre lavorava in località Montegrossi, nel comune di Gaiole in Chianti. Un operaio di 35 anni si era invece stritolato il piede sinistro mentre lavorava lungo la sponda di un torrente nello stesso comune senese. L'uomo stava triturando alcuni rami di albero quando il piede gli è rimasto impigliato nel macchinario che glielo ha maciullato. Subito soccorso dai compagni di lavoro, l'operaio era stato trasportato all'ospedale di Montevarchi e ricoverato in prognosi riservata.
“Resto sbigottito di fronte a questa insostenibile catena di vittime sul lavoro. Stamattina a Campo nell'Elba, ieri sera nelle campagne senesi, altri due uomini hanno perso la vita. È una catena che deve essere spezzata. Quella delle morti sul lavoro deve rimanere costantemente all'attenzione di tutti come una emergenza nazionale”. Queste le parole del presidente del Consiglio regionale della Toscana, Riccardo Nencini. “A titolo personale e a nome di tutta l'assemblea toscana, sono vicino alle famiglie delle vittime”, ha aggiunto Nencini.

INCIDENTI SUL LAVORO, DUE MORTI IN DUE GIORNI IN TOSCANA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento