Toscana
stampa

IRAQ VESCOVO UCCISO; BENEDETTO XVI: UN ATTO DI DISUMANA VIOLENZA

Percorsi: Mondo

Appresa la notizia della morte di mons. Rahho, Benedetto XVI ha inviato al Patriarca di Babilonia dei Caldei, il card. Emmanuel III Delly, un telegramma di cordoglio. Ecco il testo integrale del telegramma, diffuso dalla sala stampa della Santa Sede: “Informato della tragica morte di monsignor Paulos Faraj Rahho arcivescovo di Mosul dei Caldei a seguito del suo drammatico rapimento avvenuto lo scorso febbraio desidero far pervenire a lei, alla Chiesa caldea e all'intera comunità cristiana l'espressione della mia particolare vicinanza riaffermando la più decisa deplorazione per un atto di disumana violenza che offende la dignità dell'essere umano e nuove gravemente alla causa della fraterna convivenza dell'amato popolo iracheno”. “Mentre assicuro fervide preghiere di suffragio per lo zelante pastore sequestrato proprio al termine della celebrazione della Via Crucis – prosegue il Papa - invoco dal Signore la sua misericordia perché questo tragico evento serva a costruire nella martoriata terra dell'Iraq un futuro di pace”. “Con tali sentimenti la conclusione del telegramma pontificio - imparto a lei venerato fratello al presbiterio alle persone consacrate e ai fedeli tutti la confortatrice benedizione apostolica”.
Sir

IRAQ VESCOVO UCCISO; BENEDETTO XVI: UN ATTO DI DISUMANA VIOLENZA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento