Toscana
stampa

In Italia è più facile scendere nella scala sociale che salire. Un convegno Cisl su questo problema

In Italia è più facile scendere nella scala sociale che salire. “La società dei destini segnati” è il titolo dell'iniziativa organizzata da Cisl Toscana e Istel per riflettere su questo problema

Percorsi: Cisl
locandina

Il Global Social Mobility Index colloca l’Italia al 34° posto della graduatoria, in coda a tutti gli altri paesi membri dell’Unione (ad eccezione di Romania e Grecia). E, per la prima volta dal secondo dopoguerra ad oggi, l’Istat certifica che per la generazione 1972-1986 è più elevata la mobilità discendente che quella ascendente. Nonostante tutto, la bassa mobilità sociale non è una priorità nelle agende dei policy maker e si parla poco o niente delle politiche che potrebbero incidere in modo positivo.

Un problema enorme su quale vuole provare a riflettere l’iniziativa “La società dei destini segnati”, organizzata da Cisl Toscana e Istel (Istituto di studi toscani di economia e lavoro) e in programma domani, giovedì 26 Gennaio, dalle ore 15, nell’auditorium Cisl Toscana, a Firenze (in via Benedetto Dei 2/a).

Lo spunto sarà offerto dal libro “Lei chi è ?”, scritto da Andrea Morandi, già sindacalista Cisl, e uscito poco prima dello scoppio della pandemia: sotto forma di romanzo Morandi narra le storie di due famiglie in situazioni di fragilità, che cercano di uscire dalla loro condizione: vicende straordinariamente simili a quelle di tante persone reali, grazie alla conoscenza approfondita che di questo mondo ha l’autore.

Dalle due storie il lettore scopre quanto siano frammentate e difficili da trovare, per chi si trova in questa situazione, anche le risposte che la nostra società mette a disposizione.

Nel dibattito si cercherà di capire quale sia la situazione oggi, alla luce della pandemia e dei suoi pesanti effetti sulla società e quali possano essere le strade per una vera ‘presa in carico’ di queste situazioni, per sbloccare l’ascensore sociale e rendere non utopica l’idea di offrire a tutti una possibilità di emancipazione e di ‘ascesa’.

Durante l’incontro, introdotto e moderato dal direttore di Toscana Oggi Domenico Mugnaini, ne discuteranno con l’autore l’assessora regionale alle politiche sociali Serena SpinelliGianni Salvadori operatore del Terzo settore già sindacalista Cisl e assessore regionale e la segretaria regionale Cisl Toscana Francesca Ricci.

Fonte: Comunicato stampa
In Italia è più facile scendere nella scala sociale che salire. Un convegno Cisl su questo problema
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento