Toscana
stampa

Infrastrutture. Cipe sblocca bretella Piombino e ospedale Prato

Via libera al primo lotto della bretella di Piombino fra il corridoio tirrenico e il porto, tramite la strada statale 398. Il governo mette 50 milioni di euro. La revisione progettuale della Tirrenica, che nell'ultima versione prevede l'abbandono dell'idea dell'autostrada per fare spazio all'ipotesi di un adeguamento dell'Aurelia, invece fa un passo avanti con la presa d'atto dell'informativa.

Autostrade

Ministero delle Infrastrutture, Regione Toscana, società Autostrade e Anas sottoscriveranno un protocollo di intesa per rendere operativa la modifica. Per la mobilità regionale arrivano 33 milioni da palazzo Chigi. A questi si aggiungono 10 milioni diretti alla costruzione della palazzina aggiuntiva dell'ospedale Santo Stefano di Prato. È questo il verdetto della seduta del comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe), alla quale ieri ha preso parte per la Giunta regionale l'assessore alle Infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli.

 «Questi risultati -  spiega, in una nota - non sono un regalo di Natale, ma sono frutto di un lavoro di concertazione con il governo durato mesi, con l'obiettivo di condividere un piano di interventi». Grazie a queste risorse, «guardiamo al 2018 e agli anni futuri con maggiore fiducia e maggiori possibilità di risolvere problemi concreti, sia per le infrastrutture che per lo sviluppo economico». Un sollecito a fare fretta, però, arriva sul fronte della Tirrenica: «Il passaggio al Cipe rappresenta la certificazione della fattibilità della revisione progettuale così come proposta dal ministero - sostiene Ceccarelli -: ora ci aspettiamo che siano compiuti con la massima rapidità gli atti necessari per la realizzazione dell'intervento». 

Infrastrutture. Cipe sblocca bretella Piombino e ospedale Prato
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento