Toscana
stampa

LAVORO, «C-GLOBAL»: PRESIDI A FIRENZE E PISA CONTRO CHIUSURA

Percorsi: Regione
Parole chiave: lavoro (615), banche (94), crisi economica (372), sindacato (29)

Dopo l'insoddisfacente incontro di lunedì scorso, 6 settembre, tra le rappresentanze sindacali ed i rappresentanti aziendali C-global (Gruppo Cedacri), che conferma la chiusura degli stabilimenti di Firenze e Pisa, mettendo a rischio il posto di lavoro di oltre 200 persone tra dipendenti ed indotto, i lavoratori degli stabilimenti di Firenze e Pisa intendono mettere in atto tutte le iniziative necessarie alla salvaguardia del loro posto di lavoro.
“La situazione è inaccettabile –dice David Bellaccini, della Fiba-Cisl di Firenze-. Inaccettabile perché il Gruppo Cedacri non ha alcun problema finanziario, la società non ha presentato nessuna proposta alternativa e si è presentata davanti alle organizzazioni sindacali con informazioni insufficienti che non hanno consentito alle parti sociali di poter fare le proprie valutazioni, osservazioni e proposte. La Fiba-Cisl intende dare il massimo sostegno ai lavoratori coinvolti nella lotta richiamando il gruppo Cedacri ad una presa di responsabilità sociale verso il nostro territorio.”
Domani, venerdì 10 settembre, i lavoratori degli stabilimenti di Pisa e Firenze metteranno in atto un primo atto dimostrativo.
A Firenze verrà attuato un presidio davanti alla sede C-Global, in via de' Cattani 160 (zona Osmannoro-Quaracchi), alle ore 13 per sensibilizzare l'opinione pubblica in merito.

LAVORO, «C-GLOBAL»: PRESIDI A FIRENZE E PISA CONTRO CHIUSURA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento