Toscana
stampa

LIBANO, CENTINAIA DI MIGLIAIA A BEIRUT PER NUOVA MANIFESTAZIONE DELL'OPPOSIZIONE

Percorsi: Mondo

Un numero imprecisato ma enorme di dimostranti – oltre trecentomila secondo alcune fonti, addirittura un milione secondo altri, in un Paese che conta meno di 4 milioni di abitanti – si sta riversando nelle strade della capitale Beirut, dove tra poco inizierà la manifestazione anti-siriana promossa dall'opposizione a un mese esatto dall'uccisione dell'ex-primo ministro Rafik Hariri. Nella mattinata la folla aveva già gremito la piazza dei Martiri, divenuta l'epicentro della protesta pacifica che ha portato all'annunciato ritiro delle forze siriane, presenti nel Paese dei Cedri da 29 anni. Dalle prime ore dell'alba si stanno concentrando verso il centro di Beirut cittadini con bandiere nazionali – bianco, rosso e al centro il cedro, simbolo del Libano - a bordo dei più disparati automezzi: auto, bus, furgoni, persino traghetti via mare. Nelle immagini mostrate dalla televisione locale ‘Lbc', si vedono le strade della capitale paralizzate dal traffico.

L'opposizione chiede un'inchiesta internazionale per chiarire le responsabilità dell'attentato in cui lo scorso 14 febbraio Hariri è stato ucciso insieme ad altre nove persone, il ritiro immediato e totale delle truppe siriane e la rimozione del capo dei servizi segreti, considerato fedele al governo di Damasco. A differenza delle precedenti manifestazioni anti-siriane, a quella odierna – che appare la più massiccia da un mese ad oggi – partecipano anche moltissimi musulmani sunniti a fianco di drusi e cristiani; lo stesso Hariri era un sunnita.

Ieri sera, nel sud del Libano, gli Hezbollah avevano invece promosso una manifestazione di sostegno alle truppe di Damasco, con bandiere della Siria e foto del presidente Hassad. Secondo alcuni osservatori la “prova di forza” a distanza tra le due posizioni – pro o contro la Siria – rischia di degenerare. Un appello a porre fine a questa “esibizione di muscoli nelle strade” è stato rivolto ieri dal patriarca cristiano maronita Nasrallah Sfeir, il quale teme che le continue proteste di piazza possano avere un impatto negativo sulla stabilità e sull'economia del Libano.
Misna

LIBANO, CENTINAIA DI MIGLIAIA A BEIRUT PER NUOVA MANIFESTAZIONE DELL'OPPOSIZIONE
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento