Toscana
stampa

La Montagna pistoiese per le popolazioni terremotate: assemblea con messaggio di Mauro Corona

In un incontro pubblico di «Letterappenninica», in programma a Limestre il 3 febbraio, alle 21, il rendiconto sulla raccolta per le popolazioni terremotate del Centro Italia.

Terremoto ad Amatrice (Foto Sir)

San Marcello Pistoiese, 2 febbraio 2017 - «Un segnale molto bello in questa epoca che lascia assai poco sperare». Conclude così un suo breve videomessaggio, affidato a Whatsapp, lo scrittore Mauro Corona riferendosi alla solidarietà della Montagna Pistoiese verso le Montagne abruzzesi colpite da terremoto e nevicate eccezionali. Il messaggio dello scrittore, realizzato nella sua casa colma di libri mentre accarezza e coccola il cane Rocco, verrà proiettato domani sera, venerdì 3 febbraio, presso l’agriturismo «Pelliccia» a Limestre (ore 21) in occasione dell’incontro, aperto a tutti, organizzato da Letterappenninica come rendiconto pubblico dei denari raccolti in favore delle zone terremotate.

Con il presidente della associazione culturale, lo scrittore Federico Pagliai, interverranno le persone che lo accompagnarono, sabato 21 gennaio, nei territori di Posta e Accumuli (Rieti) per consegnare i 140 quintali di sale da strada. Ci saranno anche alcuni volontari del Soccorso Alpino Montagna Pistoiese che hanno prestato soccorso dove l’albergo di Rigopiano è stato travolto dalla tragica slavina di neve.

Sarà possibile iscriversi a Letterappenninica, associazione che sta operando per allargare una rete di contatti fra le «terre alte» della dorsale appenninica ponendo una domanda («Può l’Italia continuare a dimenticarsi della sua montagna?») resa oggi ancora più attuale dalle scosse sismiche.

La Montagna pistoiese per le popolazioni terremotate: assemblea con messaggio di Mauro Corona
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento