Toscana
stampa

Dal n. 43 del 3 dicembre 2006

La procedura per ottenere la cittadinanza

Continuiamo l'articolo sulla cittadinanza italiana per gli stranieri, già iniziato la scorsa settimana. La cittadinanza italiana può essere concessa agli stranieri regolarmente residenti nel territorio nazionale, cioè, ai sensi del DPR n. 572/1993, a coloro che sono in regola con la normativa sull'ingresso e sul soggiorno e che sono effettivamente dimoranti in Italia.

In particolare, l'acquisto della cittadinanza è consentito:
- ai cittadini stranieri discendenti da ex cittadini italiani, ai quali non si applica una diversa forma di acquisto della cittadinanza, residenti in Italia da almeno 3 anni;

- ai cittadini comunitari residenti in Italia da almeno 4 anni;

- ai cittadini stranieri maggiorenni adottati ovvero che hanno prestato servizio alle dipendenze dello stato italiano oppure ai rifugiati e agli apolidi residenti in Italia da almeno 5 anni;

- ai cittadini stranieri residenti in Italia da almeno 10 anni.

5) cittadinanza per «iuris communicatio»
I figli minori di chi acquista la cittadinanza italiana diventano cittadini italiani, ma una volta maggiorenni possano rinunciarvi se in possesso di un'altra cittadinanza. È attualmente pendente un disegno di legge che riduce a cinque anni il periodo minimo di residenza anagrafica chiesto per richiedere la cittadinanza italiana.

LA PROCEDURA
La domanda per l'acquisto o la concessione della cittadinanza italiana deve essere presentata al Prefetto della Provincia di residenza del richiedente. Nell'istanza devono essere indicati i presupposti in base ai quali l'istante ritiene di aver titolo all'acquisto o alla concessione della cittadinanza italiana. In generale, alla domanda di concessione della cittadinanza italiana devono essere allegati i seguenti documenti: atto di nascita in originale munito della traduzione in lingua italiana e certificato penale rilasciato dall'Autorità giudiziaria del Paese di origine munito della traduzione in lingua italiana.

Tutti gli altri documenti possono essere autocertificati dall'interessato. Il Prefetto trasmette immediatamente copia della domanda al Ministero dell'Interno con le proprie osservazioni. Nel caso di incompletezza o irregolarità della domanda o della documentazione, il Prefetto invita il richiedente ad integrarla e regolarizzarla. Accolta l'istanza di concessione della cittadinanza, lo straniero per diventare cittadino italiano deve prestare giuramento, entro 6 mesi dalla notifica del decreto di conferimento della cittadinanza, dinanzi all'ufficiale dello stato civile del Comune di residenza; quest'ultimo provvederà poi alla trascrizione e all'annotazione del decreto negli atti dello stato civile (fine - 2).
Simone Consani e Marco Noci
anolf.toscana@cisl.it

La procedura per ottenere la cittadinanza
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento