Toscana
stampa

MEDIO ORIENTE, TRE I RAID ISRAELIANI CONTRO LA STRISCIA DI GAZA

Percorsi: Mondo

Un esponente di Hamas è stato ucciso e altri quattro sono stati feriti dopo che l'aviazione israeliana ha compiuto la terza incursione aerea della giornata nella Striscia di Gaza colpendo l'abitazione di un portavoce del ministero degli Interni e responsabile del movimento islamico palestinese, Khaled Abou Hillal. Sono salite così a tre le vittime e a circa 40 i feriti a causa delle incursioni aeree israeliane di oggi in risposta al lancio di razzi palestinesi verso la città israeliana meridionale Sderot. Nei precedenti raid aerei, erano stati colpiti un edificio del quartiere Rimal, nel centro di Gaza, ritenuto il quartier generale di ‘Forza esecutiva', il corpo speciale di polizia creato da Hamas, e l'auto che trasportava un dirigente del braccio armato delle brigate Ezzedin al-Qassam, braccio armato di Hamas. Intanto nel nord della Striscia di Gaza “presso il recinto di sicurezza, sul lato palestinese” è stata dispiegata la batteria di cannoni d'artiglieria che, dislocata già nell'autunno 2005 dopo il ritiro unilaterale dalla zona, era stata ritirata sulla scia del cessate-il-fuoco dello scorso novembre in base al quale i gruppi armati palestinesi s'impegnavano a cessare il lancio di razzi e Israele a ritirare i suoi soldati da Gaza. Secondo un portavoce israeliano, “si tratta di un movimento di routine” non offensivo. “Dobbiamo chiederci quale sia il mezzo più efficace per ottenere l'arresto dei lanci di razzi su Israele: se le operazioni militari o le azioni diplomatiche” ha detto il ministro israeliano degli Esteri Tzipi Livni dinanzi a un vertice d'industriali. Intanto, nonostante il cessate-il-fuoco annunciato ieri sera dal presidente Mahmoud Abbas (Abu Mazen) per al-Fatah e dall'esiliato Khaled Meshaal per Hamas, proseguono gli scontri tra le fazioni rivali che dallo scorso venerdì hanno sinora provocato 47 morti: oggi tre persone sono state uccise e una decina ferite a Rafah, nel sud della Striscia, negli scontri iniziati durante il funerale di Mohammad Hassanein, esponente di Hamas. “La Lega araba chiede che venga smessa subito questa follia e che siano fermate tutte le forme di incitamento alla violenza interna” ha detto oggi il vice-segretario generale della Lega Araba Mohamed Sobeih, accusando inoltre Israele di approfittare delle violenze interpalestinesi per condurre i raid contro Gaza.

Misna

MEDIO ORIENTE, TRE I RAID ISRAELIANI CONTRO LA STRISCIA DI GAZA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento