Toscana
stampa

MISERICORDIE RIUNITE: DOMANI SI VOTA PER IL NUOVO STATUTO

Percorsi: Regione
Parole chiave: misericordie (157), statuto (10)

E' iniziata questo pomeriggio al First Hotel di Calenzano (Firenze) la due giorni che dovrebbe portare all'approvazione del nuovo Statuto della Confederazione nazionale delle Misericordie d'Italia, una nuova ‘Carta' per garantire a realtà con secoli di storia la struttura organizzativa e le procedure operative richieste dalle sfide del terzo millennio e consentire l'auspicata riunificazione di tutto il movimento. Oggi si sono riuniti il Consiglio di Presidenza e il Consiglio Nazionale, che hanno predisposto le procedure per lo svolgimento dell'Assemblea Statutaria. A seguire il presidente nazionale delle Misericordie, Roberto Trucchi, ha illustrato la ragioni che hanno portato alla predisposizione di un nuovo Statuto e il percorso intrapreso nell'ultimo anno e mezzo per arrivare alla sua stesura. E' stato poi l'avvocato Mauro Giovannelli a presentare l'articolato del nuovo Statuto. Proprio Giovannelli aveva presieduto le due commissioni, la prima di studio, la seconda di elaborazione, del nuovo Statuto. Il testo è stato recepito nel novembre scorso dal Consiglio nazionale e inviato poi per l'approfondimento e la discussione a tutte le oltre 800 Misericordie che fanno parte della Confederazione nazionale. Anche l'Arciconfraternita di Misericordia di Firenze, uscita dalla Confederazione 4 anni orsono, ha approvato nel novembre scorso il medesimo testo statutario, individuando un percorso di riunificazione con la Confederazione. “E' un momento molto, molto importante per noi – ha detto Trucchi -: si tratta di scrivere la nostra nuova ‘carta', riprendere un cammino di unità e riorganizzare il nostro movimento. Dobbiamo darci un'organizzazione più moderna ed efficiente, senza rinunciare allo spirito con cui da secoli le nostre confraternite si impegnano a servizio di chi ha più bisogno”. Domani mattina si aprirà il dibattito. Alle ore 9,30 è prevista anche la visita dell'assessore regionale alla sanità Daniela Scaramuccia, che consegnerà un riconoscimento della Regione ai rappresentanti delle Misericordie dell'Isola del Giglio e di Porto Santo Stefano, le prime a intervenire e nella notte del naufragio, per soccorrere e offrire aiuto di ogni tipo, dalle coperte al cibo oltre ovviamente al soccorso sanitario, ai superstiti della Costa Concordia. La votazione avrà luogo nel pomeriggio di domani e in serata dovrebbe essere noto l'esito del voto.

MISERICORDIE RIUNITE: DOMANI SI VOTA PER IL NUOVO STATUTO
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento