Toscana
stampa

Mcl Toscana: "Si muore di covid ma anche nelle cave, nelle fabbriche e nei cantieri"

"L'offensiva della pandemia, che provoca vittime fra i malati ma anche fra il personale medico e infermieristico non può far dimenticare che in Toscana si muore sul lavoro e di  lavoro". Lo afferma in una nota il presidente regionale Mcl Pierandrea Vanni.

Percorsi: Lavoro - Mcl
lavoro

In poco più  di un mese, ricorda Vanni, "ci sono stati tre morti e cinque incidenti sul lavoro con diversi feriti. Un bilancio pesante e l'ennesima conferma che le politiche di prevenzione sono carenti, le norme sulla sicurezza spesso non sono applicate e i controlli sono insufficienti. Ecco perché serve una rigorosa  politica regionale che metta in campo più risorse e maggiore personale per i controlli. E gli stessi privati debbono fare molto di più così come occorre un contrasto ben più efficace del lavoro nero e comunque sommerso". "Anche in tempi di COVID - conclude il presidente di Mcl Toscana - la vita umana va difesa ovunque".

Fonte: Comunicato stampa
Mcl Toscana: "Si muore di covid ma anche nelle cave, nelle fabbriche e nei cantieri"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento