Toscana
stampa

NAUFRAGIO CONCORDIA: TOSCANA STUDIA SISTEMA RETE RADAR PER CONTROLLO MARE

Percorsi: Regione
Parole chiave: naufragio concordia (144), giglio (91), mare (198), enrico rossi (422)

(ASCA) - Un sistema radar per controllare il mare Tirreno. E' il progetto della Regione Toscana da realizzare insieme a Liguria, Sardegna e Corsica nell'ambito del programma operativo marittimo Italia-Francia. "Faremo diventare - annuncia il presidente della Regione Enrico Rossi - il nostro mare un sorvegliato speciale, grazie a un sistema di osservazione integrato che tenga sotto controllo tutta l'area marina dell'Arcipelago". Il progetto prevede la realizzazione una rete radar di sorveglianza, integrata ad un sistema guidato da remoto per il monitoraggio "automatico" del mare tramite una piccola flotta di glider, alianti sottomarini da cui si recuperano informazioni sul mare in profondità come correnti, struttura della massa d'acqua, presenza di contaminanti. "Vogliamo avanzare proposte all'Unione europea e al governo nazionale - ha detto Rossi - per migliorare normative e modelli di intervento per prevenire il ripetersi di incidenti come quello dell'Isola del Giglio o del Cargo Venezia".

NAUFRAGIO CONCORDIA: TOSCANA STUDIA SISTEMA RETE RADAR PER CONTROLLO MARE
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento