Toscana
stampa

PAKISTAN, DOPPIA ESPLOSIONE AL CORTEO DELL'EX-PRIMO MINISTRO: ALMENO 125 LE VITTIME

Percorsi: Mondo

E' cresciuto in meno di tre ore da pochi morti e feriti a diverse decine di vittime - forse almeno 125, secondo alcune fonti d'informazione, oltre a un numero imprecisato di feriti- il bilancio di due esplosioni verificatesi ieri sera a Karachi, al passaggio del corteo dell'ex-primo ministro Benazir Bhutto. Tornata da meno di 12 ore nel suo paese, dopo otto anni d'esilio - in seguito a una difficile intesa politica con il presidente Pervez Musharraf (in pratica imposta da Washington) in vista delle elezioni generali di gennaio che appaiono ora in forse - la Bhutto sarebbe illesa e al sicuro; fonti governative pakistane ritengono che fosse lei il vero obiettivo dell'attentato. Lasciato il paese nel 1999 (anno del golpe di Musharraf). per sfuggire a due procedimenti penali per accuse di corruzione, che l'avevano costretta due volte a rinunciare all'incarico di primo ministro, la Bhutto era stata accolta ieri a Karachi, nel sud del Pakistan, da una grande folla festante in una città tappezzata di suoi ritratti e presidiata da almeno 20.000 agenti di polizia. Come ormai accade quasi ogni volta per determinati attentati, molti mezzi d'informazione internazionale hanno subito ipotizzato responsabilità della rete terroristica 'al Qaida'.
Misna

PAKISTAN, DOPPIA ESPLOSIONE AL CORTEO DELL'EX-PRIMO MINISTRO: ALMENO 125 LE VITTIME
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento