Toscana
stampa

Rapporto Mirod 2003 «Povertà e giustizia»

Questo Dossier sulle povertà «In ascolto dei bisogni del territorio» è frutto di una ricerca sociologica curata dall'Osservatorio regionale Caritas, che ha seguito la raccolta e la lettura della grande quantità di dati sui bisogni e sullo stato di povertà delle persone che si rivolgono ai Centri d'ascolto diocesani Caritas della Toscana.

Questo Dossier sulle povertà «In ascolto dei bisogni del territorio» è frutto di una ricerca sociologica curata dall'Osservatorio regionale Caritas, che ha seguito la raccolta e la lettura della grande quantità di dati sui bisogni e sullo stato di povertà delle persone che si rivolgono ai Centri d'ascolto diocesani Caritas della Toscana.

La realizzazione è stata possibile grazie al cofinanziamento da parte della Regione Toscana nell'ambito del programma sulle «Reti di solidarietà e povertà estreme» (vedi articolo su Toscanaoggi dell'8 dicembre 2002) e grazie alla collaborazione e alla messa in rete degli Osservatori con i Centri d'ascolto diocesani.

Il progetto, che è stato seguito e sviluppato dall'Osservatorio regionale Caritas, si chiama «Mirod»: una semplice parola che racchiude in sé l'essenza del progetto stesso, cioè la messa in rete degli Osservatori diocesani delle povertà, dei bisogni e delle risorse.
I dati, su cui si basa il rapporto, sono espressione delle informazioni raccolte da 13 Centri d'ascolto della Toscana appartenenti alle diocesi di Arezzo, Firenze, Livorno, Lucca, Massa Marittima, Montepulciano, Pescia, Pisa, Pistoia, Pitigliano, Prato, Siena, Volterra. L'Osservatorio regionale Caritas ha potuto analizzare i dati rilevati al periodo gennaio-giugno 2003.

Visualizza il testo completo del Rapporto Mirod 2003

Dalla povertà alle povertà

Povertà, chi bussa ai Centri di ascolto

In Toscana 223 mila poveri

Rapporto Mirod 2003 «Povertà e giustizia»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento