Toscana
stampa

Dal n. 6 del 10 febbraio 2002

Sanità/1: Liste d'attesa, qualcosa si muove

Nostra inchiesta sulle modalità di prenotazione delle analisi nella principale Asl della Toscana: dalla mammografia all'elettrocardiogramma, all'esame dell'apparato urinario.
DI ELISABETTA CASELLI

Sanità/1: Liste d'attesa, qualcosa si muove

DI ELISABETTA CASELLI
«Abbatterò i tempi di attesa»: è la promessa fatta dall'assessore regionale per il Diritto alla salute, Enrico Rossi, in occasione della Giornata del malato dello scorso anno. Qualcosa si è mosso anche se i tempi di attesa per le visite specialistiche sono ancora lunghi e si differenziano tra azienda e azienda.
A Firenze, ad esempio, oggi esiste presso l'Asl n.10 un servizio «Pronto salute» telefonando al quale possiamo sapere dove è possibile fare una analisi nel più breve tempo possibile, escluso l'ospedale di Careggi. Ed è appunto allo 055/287272 di «Pronto salute» che la signorina gentilmente ci informa dove possiamo prenotare una mammografia di controllo per il seno nel giro di qualche giorno: la prima possibilità è a marzo presso il Distretto dell'Azienda sanitaria di Sesto Fiorentino, ma per fissare la visita è necessario fare il numero verde da loro indicatoci.

L'analisi del seno può essere un'analisi di controllo, ma può essere richiesta per necessità e la tempestività con cui si può scoprire un semplice nodulo o un tumore è fondamentale per il necessario intervento.

Presso il Centro Progetto Donna in viale Amendola è possibile fare questo esame solo su loro chiamata che avviene in periodi diversi a seconda dell'età della paziente e della residenza. In viale Volta, al Centro per lo studio e la prevenzione oncologica, si può prenotare la mammografia telefonando alla fine di questa settimana e l'appuntamento sarà per il mese di aprile, mentre presso gli ambulatori di ginecologia e ostetricia di Careggi non prendono appuntamenti fino a settembre.

Chiamati al telefono alcuni istituti di analisi privati (Fanfani e Leonardo da Vinci), l'esame del seno può essere fatto nel giro di un giorno o due, ma a pagamento: 103,29 euro. Sempre presso questi due istituti abbiamo richiesto una ecografia generale dell'addome: l'esame può essere fatto in convenzione nel giro di una settimana. È lo stesso tempo che ci viene indicato dall'azienda ospedaliera di Careggi: lunedì prossimo possiamo telefonare e avere l'appuntamento in breve tempo. Non è così a Santa Maria Nuova (solo a maggio, a San Giovanni di Dio (in aprile). A Santa Maria Annunziata non ci hanno dato indicazioni per telefono. In tutti e tre questi ospedali dobbiamo comunque andare di persona e metterci in fila per prendere l'appuntamento. Anche a San Giovanni di Dio esiste uno sportello, il Cup, in cui ci potranno dire, non telefonicamente ma personalmente, dove possiamo eseguire questa analisi nel più breve tempo possibile.

L'assessore Rossi nella sua intervista a TOSCANAoggi parlò proprio di questi centri di prenotazione ed effettivamente funzionano: sapere i tempi di attesa nella propria zona e in quelle limitrofe è molto importante per il cittadino perché può scegliere a seconda dell'urgenza.

Abbiamo richiesto telefonicamente anche un altro tipo di esame che riguarda il funzionamento dell'apparato urinario: l'analisi di urodinamica. Facciamo il numero un'infinità di volte prima di trovare la linea libera, ma siamo fortunati perché possiamo prenotarlo per telefono.

Presso l'ospedale di Careggi è però possibile eseguirlo solo a maggio, presso l'Iot, oggi Palagi, si può telefonare dal 18 febbraio e prendere l'appuntamento a marzo, mentre a Ponte a Niccheri, pur telefonando ininterrottamente non siamo mai riusciti a metterci in contatto con l'ufficio prenotazione e privatamente, essendo un esame particolare, non viene eseguito da tutti gli istituti di analisi. Presso l'istituto Fanfani viene fatto nel giro di pochi giorni con un costo di 154,94 euro.

Ma ancora ci sono tempi lunghissimi per una Tac (dai tre ai quattro mesi in alcune Asl della Toscana) e diversi mesi per una visita oculistica. Le cose vanno meglio per una visita cardiologica e l'elettrocardiogramma. A Santa Maria Nuova la signorina del centralino ci fornisce il numero verde per le prenotazioni: in una settimana, massimo due si possono prendere gli appuntamenti alla Asl di viale Matteotti, all'Istituto fiorentino e anche a Santa Maria Nuova.

Il numero 840003003 non fornisce la disponibilità di Careggi e del Cto, telefoniamo anche a loro. La trafila è sempre la stessa: ci risponde il centralino a cui chiediamo le «istruzioni» per prenotare la visita specialistica. Ci passano l'accettazione e dopo un po' la linea cade. Riproviamo e dopo molti tentativi la linea è libera: il Cto risponde che non fanno più visite cardiologiche agli esterni, la Clinica medica neppure, mentre al reparto di Cardiologia del professore Antoniucci è possibile prenotarla: in un mese. Anche all'ospedale di San Giovanni di Dio ci vuole questo tempo, ma si può scegliere il medico e farla a pagamento nel giro di una settimana con 80 euro..

Sanità/2: Rossi risponde a Berlusconi: «Il documento nazionale è ricalcato sul modello toscano»
Sanità/3: Offrire un domani ai malati
Sanità/4: «118», l'emergenza passa dal cavo
Sanità/5: Mortalità, ecco le cause
In Toscana di lavoro si continua a morire

Sanità/1: Liste d'attesa, qualcosa si muove
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento