Toscana
stampa

Sanità: almeno il conto non fa paura, a Firenze il dentista è «pubblico»

Andare dal dentista ma «nel pubblico». A Firenze e in Toscana diventa realtà grazie ai numeri che definiscono villa Margherita, il polo per l'odontoiatria realizzato nel complesso dell'ospedale Piero Palagi e inaugurato in mattinata.

Percorsi: Regione - Sanità - Toscana
Studio dentistico

Le cifre, per esempio, delle prenotazioni: 3.381 adulti e 300 pediatriche ancor prima del taglio del nastro. E quelle che raccontano questa sorta di hub dedicato alla cura dei denti: 250 prestazioni al giorno a regime (non pazienti, visto che su un'unica persona si potrebbero sommare più interventi) distribuite su 21 postazioni, di cui 13 attive contemporaneamente; dieci ore di attività, cinque il mattino e 5 il pomeriggio; macchinari e strumentazione di ultima generazione e un polo pediatrico dedicato alla fascia di età 0-16 anni. Il tutto per un investimento da 7,6 milioni (di cui 7,2 milioni di fondi ministeriali ed il resto tra Regione Toscana e Asl) per il recupero della struttura settecentesca e per l'attrezzatura. Viste le richieste incanalate dai cup, spiega Luca Lillo, direttore dell'odontoiatria di Pistoia, "abbiamo fissato un limite di controllo: se la lista di attesa raggiunge i novanta giorni per la prima visita, apriamo slot da 25 visite al giorno".

In pratica "scatta una sorta di allerta e apriamo spazi". Due, in sostanza, le ragioni di questa 'presa d'assaltò della struttura: il tariffario garantito dal servizio sanitario pubblico (45 euro per un'otturazione, circa 90 per una devitalizzazione complessa, spiega Lillo) e che azzera le spese per chi ha un Isee inferiore agli 8.000 euro, applicato su una struttura all'avanguardia "con professionisti specializzati". Un polo, cioé, in cui sono presenti: un ortopantomografo in 3D a bassa emissione di raggi, speciali micromotori per gli interventi chirurgici e le protesi, bisturi che utilizzando le vibrazioni per non recidere i tessuti molli, un microscopio di utilizzo chirurgico e una stampante 3D che realizza le protesi. A villa Margherita, poi, trova posto anche l'area pediatrica dedicata alle patologie e alle cure conservative dei più piccoli. Un servizio regolato da agende specifiche: le prestazioni per la fascia di età 0-16 anni, infatti, non sono inserite nelle lista di attesa degli adulti. "Questo che inauguriamo è un polo pubblico assolutamente unico in Toscana e credo in Italia, perché può dare risposta a tutti i problemi odontoiatrici, anche i più complessi, visto che abbiamo macchinari e strumenti di altissimo livello. Qui, inoltre, possiamo garantire percorsi specifici a persone con particolari fragilità", sottolinea l'assessore regionale alla Salute Stefani Saccardi prima del taglio del nastro con il direttore generale dell'Asl Toscana centro Paolo Morello Marchese e il direttore di villa Margerita, Marco Massagli.

Fonte: Agenzia Dire
Sanità: almeno il conto non fa paura, a Firenze il dentista è «pubblico»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento