Toscana
stampa

Save the Children, infanzia in Toscana tra povertà e disparità di genere

La parità di genere rischia di trasformarsi in una grande illusione. È quanto emerge dall’XI edizione dell'"Atlante dell’infanzia a rischio in Italia – Con gli occhi delle bambine”, diffuso da Save the Children pochi giorni prima della Giornata mondiale dell'Infanzia e dell'Adolescenza, in programma per il 20 novembre.

Percorsi: Giovani - infanzia - Italia - Toscana
ragazze

Se in Italia, entro la fine dell’anno, ben un milione e 140 mila ragazze tra i 15 e i 29 anni rischiano di trovarsi tagliate fuori da studio, lavoro e percorsi formativi, pari a circa un quarto della popolazione femminile nella stessa fascia di età, in Toscana il dato in questione, pur se migliore, fa comunque registrare un 18% contro il 13,7 dei coetanei maschi. Non confortanti nemmeno altre cifre relative alla nostra regione, che parlano di un 9,8% di minori in povertà relativa già prima dello scoppio della pandemia, di appena un 20,2% cui sono assicurati gli asili nido e di un 10,4% di dispersione scolastica.

Scarso anche l’impegno sul fronte delle letture extrascolastiche e della pratica di attività sportive, anche se in entrambi i casi di poco superiore alla media nazione: il 40% contro il 48 che non legge neanche un libro al di fuori della scuola e il 17,6% contro il 22,4 lontano dal mondo dello sport. Maggiore lo scarto sul fronte della povertà relativa, con la media nazionale attestata al 22% e il picco negativo della Calabria al 42,4, mentre il dato migliore è l’8,3 del Trentino Alto Adige.

Forte anche il calo demografico, al 16% in Italia e con le province toscane che variano dal 13,6 e 13,7 registrati rispettivamente a Massa Carrara e Grosseto al 17% di Prato, dato quest’ultimo compensato dall’incidenza dei minori con cittadinanza straniera (ben il 28,4%, la percentuale più alta tra tutte le province italiane). “Abbiamo una generazione intera da proteggere - ha dichiarato la direttrice generale di Save the Children Italia Daniela Fatarella -, una generazione per la quale il futuro si costruisce a partire da oggi, in Toscana così come nel resto del Paese. E in questa spinta per la ripartenza, le bambine e le ragazze possono e devono essere un volano di sviluppo".

Fonte: Comunicato stampa
Save the Children, infanzia in Toscana tra povertà e disparità di genere
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento