Toscana
stampa

Solidarietà: Cesvot, a Firenze la lectio dell'abate padre Bernando

Sabato 14 settembre (10.30) circa 300 volontari e rappresentanti di associazioni ed enti del terzo settore provenienti da tutta la Toscana siederanno sul sagrato della basilica di San Miniato al Monte per ascoltare la lectio dell'abate padre Bernardo Gianni dal titolo «Conversazioni su libertà, amore e gratuità. Dedicato a tutti coloro che amano prendersi cura».

Percorsi: Cesvot - Firenze - Volontariato
San Miniato al Monte, Firenze

Un grande evento promosso da Cesvot che sarà l'occasione per riflettere dalla collina di San Miniato sui grandi temi della solidarietà e della gratuità. Una riflessione che, come si legge nell'invito, avrà innanzitutto lo scopo di «restituire a chiunque si dedichi agli altri una rinnovata consapevolezza circa l'importanza della libertà, della volontà e della gratuità come triplice esperienza che qualifica la nostra dignità di persone umane». «Sabato - spiega padre Bernardo - cercheremo di dare spunti rinnovati di impegno, cura e responsabilità a tutti coloro che salendo a San Miniato si troveranno, per così dire, a metà strada fra cielo e terra e fra la città e la sua apertura verso l'infinito. Cercheremo di arricchire di ispirazione poetica, artistica e - per chi ne ha desiderio e bisogno - spirituale tutti coloro che fanno della responsabilità e dell'attenzione alla fragilità una ragione vitale per dare significato al proprio tempo libero. Risponderemo o corrisponderemo, come in fondo l'etimologia della parola ‘responsabilità' suggerisce, alla realtà che ci interpella nella misura in cui ci riscopriamo finalmente disponibili ad ascoltare la realtà e non più ad ignorarla o a virtualizzarla».

Fonte: Sir
Solidarietà: Cesvot, a Firenze la lectio dell'abate padre Bernando
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento