Toscana
stampa

TERRA SANTA: DAL 2009 UN NUOVO ITINERARIO PER I PELLEGRINI, DA GERUSALEMME AL MAR MORTO

Percorsi: Mondo
Parole chiave: terra santa (366), pellegrinaggi (150), medio oriente (393), csi (19)

Un nuovo itinerario che congiunge Gerusalemme al Mar Morto e che passa per i siti che ricordano l'episodio del Buon Samaritano e quello dove, secondo la tradizione, Giovanni il Battista battezzò Gesù. E' la novità che attende i 3 milioni tra turisti e pellegrini previsti in Israele per il 2009. A rivelarlo è l'Amministrazione civile, responsabile del turismo dei siti archeologici della West Bank (Cisgiordania) sotto il controllo di Israele, che ha comunicato l'imminente apertura al pubblico del sito del Buon Samaritano. Si spera che nel 2009, dopo l'inaugurazione di questo sito, si possa aprire anche Qasr al-Yehud, nome arabo del luogo del battesimo. Secondo quanto riferisce il sito della Custodia di Terra Santa il luogo del battesimo, vicino Gerico, è considerato uno tra i luoghi più importanti per i pellegrini nella Terra Santa. Molto visitato soprattutto a Natale e a Pasqua, assume significato anche per la tradizione ebrea, perché si pensa che sia il luogo in cui i figli di Israele attraversarono il Giordano quando entrarono per la prima volta in Canaan. Otto anni fa i giordani crearono un centro turistico sulla sponda opposta del fiume Giordano. Oggi il sito israeliano - per anni zona militare chiusa dopo la conquista della West Bank nel 1967 - è in ristrutturazione. Secondo il Ministero del Turismo, la prima tappa del progetto sarà completata tra circa due mesi.
Sir

TERRA SANTA: DAL 2009 UN NUOVO ITINERARIO PER I PELLEGRINI, DA GERUSALEMME AL MAR MORTO
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento