Toscana
stampa

TOSCANA: REGIONE, MODELLO A "RETE" PER SANITA' PEDIATRICA

Percorsi: Regione
Parole chiave: sanit (485), meyer (36), regione toscana (1598)

(ASCA) - Una rete regionale delle cure pediatriche. E' quanto prevede un documento della Regione Toscana, presentato questa mattina all'ospedale 'Meyer' di Firenze dall'assessore al diritto alla salute Daniela Scaramuccia. Tra le novità salienti del documento, le 'cliniche di transizione', che prevedono l'articolazione della rete pediatrica con il sistema di cure dell'adulto, per poter seguire i pazienti (in particolare quelli di alcune patologie come diabete, fibrosi cistica, nefropatie, malattie reumatologiche e dermatologiche) nel delicato passaggio bambino-adolescente-adulto. ''La Regione dedica da anni grande attenzione all'area materno infantile, pediatrica, neonatologica, come testimoniano gli ultimi tre Piani Sanitari - ha detto Daniela Scaramuccia -. Il bambino, l'adolescente e la sua famiglia sono ora al centro dell'ulteriore sviluppo della rete pediatrica regionale, uno sviluppo che parte dai professionisti, disegnato attraverso un percorso che ha coinvolto per circa tre mesi i professionisti toscani. Uno sviluppo che sempre di più pone al centro il bambino, ovunque risieda, e garantisce l'innovazione e la ricerca della cura, valorizzando le eccellenze presenti nel nostro territorio''. Al Meyer la Scaramuccia ha anche inaugurato due camere di degenza per pazienti con ustioni che superano il 35% della superficie corporea. L'allestimento ha comportato modifiche strutturali, al fine di garantire percorsi sicuri per i piccoli pazienti, il filtraggio di aria pressurizzata e dotazioni specifiche. ''L'inaugurazione delle due camere di degenza per i grandi ustionati qui al Meyer è un tassello importante della rete pediatrica e neonatologica toscana'', ha commentato l'assessore.

TOSCANA: REGIONE, MODELLO A "RETE" PER SANITA' PEDIATRICA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento