Toscana
stampa

TRASPORTI, CONTI: DAL 13 DICEMBRE TEMPI DA «REGIOSTAR» PER I TRENI TRA PRATO E BOLOGNA

Percorsi: Regione
Parole chiave: trasporti (214), treni (118), pendolari (70), regione toscana (1598)

Dal 13 dicembre prossimo sulla linea Prato – Bologna il servizio ferroviario regionale registrerà notevoli miglioramenti. Il servizio ferroviario tra Toscana ed Emilia Romagna sarà incrementato del 40%, con 21 coppie al giorno di treni rispetto alle 15 attuali, e l'inserimento di un treno regionale alle 07:32 che arriva alla stazione di Bologna alle 08.22, con tempi da Eurostar e biglietto ed abbonamento regionale: un “regiostar”, appunto, in sostituzione dell'Eurostar Es 9424 particolarmente utilizzato per gli spostamenti pendolari fra Prato e Bologna, che verrà da dicembre instradato sulla nuova linea Av.
È di oggi la messa a punto del nuovo orario, frutto della collaborazione fra gli assessori ai trasporti delle due Regioni, Conti e Peri, che prevede l'inserimento del servizio di tipo Memorario tra le stazioni di Prato e Bologna con l'avvio dell'orario invernale. I treni, con cadenzamento orario ed ulteriori integrazioni di servizi nelle fasce di maggiore utilizzo dei servizi, avranno tempi di percorrenza unificati ('70 minuti), con un sensibile miglioramento rispetto alla situazione attuale.
«Ancora una volta è consistente l'impegno della Regione Toscana a servizio degli utenti del trasporto ferroviario - ha commentato l'assessore Riccardo Conti -. Questi nuovi servizi sulla linea Prato – Bologna, infatti, costeranno alla Regione oltre un milione di euro in più ogni anno ad integrazione del contratto di servizio. Abbiamo lavorato a fondo con le strutture di Trenitalia e Rete Ferroviaria Italiana per ottenere nuovi servizi ed un risultato per niente scontato. Dal prossimo dicembre, con l'attivazione della nuova tratta appenninica Av/Ac, pur con i notevoli vincoli infrastrutturali imposti dai lavori ancora in corso nel nodo di Bologna, si realizzerà un'altra fase del proge tto regionale di riorganizzazione e potenziamento dei servizi ferroviari avviato nel 2004 e l'obiettivo dei 500 mila toscani in treno sarà sempre più vicino.»
Non solo, dal 13 dicembre sulla linea, per sopperire alla soppressione dell'Eurostar, sarà inserito il treno regionale delle 07:32 da Prato e rimarranno 7 coppie al giorno di intercity che saranno fruibili con la carta “Tutto Treno Toscana”. I treni regionali, con orari ancora suscettibili di minime variazioni, partiranno da Prato cadenzati intorno al minuto '40, gli intercity al minuto '52 e nelle fasce orarie di maggior utilizzo dei servizi saranno incrementati con treni che partiranno al minuto '10/13. Dalla stazione di Bologna, invece, sono previsti treni regionali in partenza ogni ora al minuto '09, gli intercity al minuto '20 e l'incremento di servizi per venire incontro alla maggior domanda di mobilità degli utenti al minuto '39.
La carta Tutto treno Toscana, attiva dal febbraio scorso, permette a tutti gli utenti toscani di utilizzare treni Eurostar ed Intercity con un abbonamento che tiene conto dell'utilizzo unidirezionale dei servizi, con costi che equivarranno alla metà delle tariffe intere per treni ES e IC. Quindi, ogni utente con circa 85 € al mese potrà viaggiare su tutti treni dalla linea Prato – Bologna, che siano intercity, regionali ed Eurostar. Gli 85 € sono la somma di 72,50 € di abbonamento regionale mensile e 12,50 € mensili della carta Tutto treno, che per questa tratta avrebbe una tariffa annuale pari a 150 €. (cs-Francesca Calonaci)

TRASPORTI, CONTI: DAL 13 DICEMBRE TEMPI DA «REGIOSTAR» PER I TRENI TRA PRATO E BOLOGNA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento