Toscana
stampa

Terremoto in Toscana, Rossi: a gennaio contributi messa in sicurezza edifici

Un pacchetto regionale di contributi per consentire ai privati di mettere in sicurezza gli edifici contro il rischio sismico e un piano nazionale per difendere l'Appennino. Sono queste le due proposte che il governatore della Toscana, Enrico Rossi, annuncia in Consiglio regionale durante la comunicazione sul terremoto che ha colpito il Mugello il 9 dicembre. 

Percorsi: Mugello - Regione - Terremoti - Toscana
Terremoto in Mugello

"Studieremo- annuncia- un pacchetto regionale, limitato, graduato, sentiremo verificheremo lo presenteremo al Consiglio. Mi auguro che su questo si possa raggiungere col contributo di tutti l'unanimità. Su questi interventi possiamo rilasciare col genio civile della Regione un certificato di messa in sicurezza". Rossi intende calibrare gli interventi sulle zone classificate a rischio sismico 2 come il Mugello, la Lunigiana, la Valtiberina, la Garfagnana. Compatibilmente con le risorse disponibili nel bilancio a gennaio e con un lavoro costante: "Un grande problema- spiega del resto- non si risolve in un giorno.

Se adottassimo questo modello di intervento dopo 5 anni la situazione sarebbe diversa e migliore, se poi continuassimo anche nel successivo quinquennio potremmo mettere a posto le cose".

Rossi immagina contributi regionali che possano andare anche a chi è incapiente, in maniera da estendere il più possibile il raggio d'azione sugli edifici. La Regione da parte propria si impegnerebbe a verificare l'effettiva esecuzione dei lavori. Al contempo è essenziale per il governatore coinvolgere il Parlamento. A tal proposito lancia l'idea di una proposta di legge sottoscritta da 5 Consigli regionali per predisporre un piano nazionale di interventi che coinvolga tutta la fascia appenninica, in Toscana e nel resto d'Italia. Perché, sostiene, "o riusciamo a fare dell'Appennino l'oggetto di un grande intervento nazionale oppure non possiamo meravigliarci che queste zone siano abbandonate con tutte le conseguenze sulla tenuta complessiva della montagna. Su questo il Paese rischia molto. Con lo stesso criterio del pacchetto regionale si faccia dunque un piano decennale, quindicennale".

Fonte: Agenzia Dire
Terremoto in Toscana, Rossi: a gennaio contributi messa in sicurezza edifici
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento