Toscana
stampa

Una terrazza sull'Arno dedicata a Marasco nel secondo anniversario della scomparsa

«Riccardo Marasco è stato un grande artista e cantautore, a lui Firenze deve molto di più di quanto gli ha dato in vita». Così il sindaco Dario Nardella ha ricordato il celebre artista, cantante e compositore toscano, scoprendo nel secondo anniversario della scomparsa, assieme alla vedova Virginia e all'assessore alla topomastica Andrea Vannucci, la targa che gli intitola la terrazza sull'Arno di fronte a Piazza Poggi.

Percorsi: Firenze - Musica - Toscana - Tradizioni
Una terrazza sull'Arno dedicata a Marasco nel secondo anniversario della scomparsa

«Marasco - ha aggiunto Nardella - è stato libero, testardo, sagace, irriverente. Stava fuori dai giri, non andava avanti a conoscenze, e per questo ha dovuto superare dei momenti difficili. Tutti conoscono la sua canzone più famosa, l’alluvione, un dramma da lui trasformato con ironia in un momento divertente. Pochi conoscono invece i suoi studi sulla musiche antiche, dal Medioevo al Barocco, dimenticate negli archivi e da lui portate alla luce in tanti concerti».

Il luogo dedicata da ora in poi a Marasco rappresenta non solo un bellissimo punto panoramico sul fiume, ma anche un piacevole luogo di aggregazione. E l'idea del sindaco è di ospitarvi, fin dalla prossima estate, un festival dedicato al menestrello toscano e alla musica tradizionale di cui è stato per tanti anni l'alfiere indiscusso. «Questa terrazza - ha aggiunto l'assessore Vannucci - è uno dei luoghi dell'anima di Firenze e qui si incontrano tante generazioni diverse. Tramandare la musica di Marasco di generazione in generazione è il modo migliore di preservarne l'eredità».

Alla cerimonia, oltre alla famiglia Marasco al completo - nella foto, con Virginia, i figli Iacopo, Lorenzo e Mattia, le nuore e i nipotini - erano presenti il musicista Silvio Trotta, sua spalla sul palco per oltre vent'anni, nonché Massimiliano Giuntini e Francesca Raschiatore dello storico fan club «La mandola di Mafaldo»: sono proprio loro a portare avanti la musica di Riccardo, attraverso eventi come il «Viva Marasco! Contest» di sabato 16 dicembre al Six Bars Jail di Serpiolle, una simpatica e partecipatissima serata comprendente una gara tra quattro interpreti delle canzoni di Riccardo, che ha visto prevalere il pisano Bernardo Sommani. E recentemente è stata anche creata la pagina Facebook Viva Marasco.

Una terrazza sull'Arno dedicata a Marasco nel secondo anniversario della scomparsa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento