Toscana
stampa

Via Francigena, la commissione Europa del Consiglio regionale sarà alla porta d’ingresso in Toscana

Il 18 agosto all’arco ligneo, dove la camminata celebrativa da Canterbury a Roma farà ingresso nella nostra Regione. Al lavoro sulla richiesta di inserire la Francigena tra i beni Unesco

Percorsi: Francigena - Regione - Toscana
Via Francigena

Ci sarà una rappresentanza della commissione Europa del Consiglio regionale ad attendere i camminatori sulla via Francigena, quando ‘Road to Rome 2021’, il cammino, celebrativo dei venti anni dell’Associazione europea delle Vie Francigene, da Canterbury a Roma e poi fino a Santa Maria di Leuca in Puglia arriverà in Toscana. I consiglieri regionali che ne fanno parte saranno presenti il 18 agosto all’arco ligneo, dove i camminatori, nel corso della tappa Passo della Cisa-Pontremoli, faranno ingresso nel territorio della nostra regione. E prenderanno parte anche alla tappa del primo settembre Radicofani-Proceno, quando il cammino lascerà il territorio toscano, proseguendo verso Roma.

La commissione Europa, presieduta da Francesco Gazzetti (Pd), ha tenuto questa mattina l’audizione di Federico Eligi, consigliere delegato dalla Regione Toscana, come già stabilito nella prima seduta dedicata alle iniziative per il ventesimo anniversario dell’Associazione Europea delle Vie Francigene .

Eligi ha messo in evidenza che la Toscana “ha creduto di più e per prima alla potenzialità della via Francigena, che rappresenta molto per il nostro territorio, anche in termini di risposta e ripresa dopo la pandemia. In questa fase ci stiamo muovendo per capire come promuoverla e farla crescere. Può essere un’occasione di ricucitura tra i territori, i più deboli e i più forti, che pure attraversa”.

È stato anche avviato il percorso, insieme all’Associazione europea delle Vie Francigene, per richiedere “il riconoscimento della via Francigena come bene Unesco: stiamo seguendo la pratica con molta attenzione, è una candidatura con buone chance di riuscita, c’è la difficoltà di mettere insieme non solo le Regioni italiane, ma anche tutti gli altri Paesi che attraversa”.

“Il tema è ricco di spunti e ramificazioni, proprio così com’è la Via Francigena”, ha commentato il presidente Gazzetti. “L’abbiamo individuato come elemento di costruzione della comunità europea, fatta di simboli di convivenza pacifica, della quale è una splendida metafora. Guardo con molto favore all’iniziativa per la candidatura della Via Francigena a patrimonio dell’umanità. Saremo presenti sicuramente all’inizio e in occasione della tappa conclusiva, cercheremo di definire anche altri momenti di nostra partecipazione”, ha concluso Gazzetti.

Lo stesso Gazzetti, su proposta del consigliere Marco Stella (Forza Italia), richiederà al presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, di poter effettuare, in apertura della prossima seduta, una breve comunicazione all’Aula per informare tutte le consigliere ed i consiglieri dell’iniziativa. Sarà un modo anche per invitare alla partecipazione alle due giornate sopra indicate, così come agli altri momenti della marcia, le cui tappe saranno dettagliate di una nota, che verrà predisposta dall’Associazione Europea delle Vie Francigene e sarà inviata nei prossimi giorni a tutti i consiglieri.

Fonte: Comunicato stampa
Via Francigena, la commissione Europa del Consiglio regionale sarà alla porta d’ingresso in Toscana
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento