Vita Chiesa

Vita Chiesa stampa

“L’indulgenza plenaria per quanti visitino un cimitero e preghino per i defunti anche soltanto mentalmente, stabilita di norma solo nei singoli giorni dal 1° all’8 novembre, può essere trasferita ad altri giorni dello stesso mese fino al suo termine. Tali giorni, liberamente scelti dai singoli fedeli, potranno anche essere tra loro disgiunti”. Lo prevede un decreto della Penitenzieria Apostolica dopo aver ricevuto “non poche” richieste di sacerdoti e vescovi.

“Chi ama Dio non può non arrivare ad amare il prossimo. Chi pretende di amare solamente Dio, chi usa questo per non sporcarsi le mani alla fine arriva a non amare nessuno, né Dio, né il prossimo, ma solo se stesso”: a rimarcarlo nella sua consueta meditazione del Vangelo della domenica, la prossima (25 ottobre), è l’amministratore apostolico del Patriarcato latino di Gerusalemme, mons. Pierbattista Pizzaballa.

“Alla scadenza della validità dell’Accordo Provvisorio tra la Santa Sede e la Repubblica Popolare Cinese sulla nomina dei Vescovi, stipulato a Pechino il 22 settembre 2018 ed entrato in vigore un mese dopo, le due Parti hanno concordato di prorogare la fase attuativa sperimentale dell’Accordo Provvisorio per altri due anni”. È quanto si legge in un comunicato diffuso dalla sala stampa vaticana, in merito alla proroga dell’accordo stipulato due anni fa. 

Sabato 24 ottobre nel duomo di Prato è in programma l’ordinazione diaconale di quattro seminaristi: Massimiliano Ricci, Fulvio Panzi, Carlos Orea Fuentes e Giacomo Aiazzi. Si tratta dell’ultimo «passaggio» prima di diventare sacerdoti. Il rito avrebbe dovuto tenersi lo scorso 4 aprile, ma in quel periodo l’Italia era ancora «chiusa» e le messe con il popolo non potevano essere celebrate.

Mons. Roberto Filippini, vescovo di Pescia, per l’aggravarsi dell’emergenza sanitaria e la persistenza della sua situazione di isolamento, insieme al Collegio dei Consultori, ha deciso di rimandare la celebrazione solenne della conclusione del Giubileo Diocesano al 14 Maggio 2021, festa della dedicazione della Cattedrale, nella speranza che la minaccia del Covid 19 sia scomparsa o fortemente ridotta. 

Ascolto, corresponsabilità, comunione e annuncio. Sono queste le quattro parole attorno alle quali il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, ha “riletto” la “Fratelli tutti” di Papa Francesco, introducendo la riunione di Presidenza svoltasi oggi in vista dell’Assemblea generale, in programma a novembre.