Vita Chiesa

Vita Chiesa stampa

“La visita alla casa di reclusione di Ranza è il proseguimento di un percorso che ho intrapreso appena arrivato in questa arcidiocesi. Il mondo del carcere rappresenta uno di quei ‘percorsi della misericordia’, che Papa Francesco ci ha invitato a percorrere per raggiungere tutte quelle periferie del mondo che oggi più che mai hanno bisogno di sostegno ed accompagnamento”.

Ordinato presbitero il 13 dicembre del 1969, il futuro Pontefice scopre la sua vocazione 16 anni prima, il 21 settembre del '53, memoria liturgica di San Matteo. Quel giorno, il giovane Bergoglio, di passaggio nella parrocchia dove era solito andare, avverte la necessità di confessarsi e da quella confessione tutto cambia

Nella terza Domenica di Avvento, che quest'anno cade il 13 dicembre - 51mo anniversario di ordinazione sacerdotale del Papa - il Pontefice parla di Giovanni il Battista: "leader del suo tempo", che ha vissuto l'attesa e la gioia di vedere arrivare il Messia senza mai attirare su di sé l'attenzione ma orientandola verso Cristo. Al termine, la tradizionale benedizione dei "bambinelli"

Fino all’8 dicembre 2021, grazie allo speciale Anno di San Giuseppe indetto da Papa Francesco, i fedeli di ogni parte del mondo potranno ricevere l’indulgenza plenaria. Confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera secondo le intenzioni del Santo Padre sono le consuete condizioni richieste per lucrare l’indulgenza, in vista della quale la Penitenzieria apostolica – nel decreto che accompagna la lettera apostolica “Patris Corde” - ha disposto modalità precise

La Lettera apostolica "Patris Corde" (“Con cuore di Padre”) che Papa Francesco ha offerto alla Chiesa in occasione del 150° anniversario della dichiarazione di San Giuseppe quale patrono della Chiesa universale offre l’occasione, per me quanto mai gradita e necessaria, di volgere lo sguardo su colui che i Vangeli ci presentano come il padre di Gesù, colui cioè che lo ha custodito, amato, educato, protetto, avviandolo, insieme alla madre Maria, a compiere l’opera di misericordia di Dio Padre.