Vita Chiesa

Vita Chiesa stampa

Si chiama Acisjf (Associazione cattolica internazionale al servizio della giovane). Fondata a Friburgo nel 1887 per combattere la «tratta delle bianche» e soprattutto per rispondere ai bisogni delle giovani emigranti in Europa, l'Acisjf ha come data di nascita in Italia il 30 gennaio 1902, quando a Torino, un gruppo di donne si impegnarono in prima persona per offrire rifugio alle più derelitte. Nel giro di un anno si aprirono dei Comitati cittadini a Milano, Firenze, Venezia, Pisa, Alessandria, Cuneo, Lucca, Genova, Roma: la loro sede è nelle stazioni e nei porti delle maggiori città. Il 27 dicembre, a Firenze, è stato il giorno della memoria, celebrato alla presenza delle autorità civili e dell'arcivescovo di Firenze Ennio Antonelli. Giorno della memoria inteso - come hanno sottolineato i vari oratori - non come punto di arrivo, ma di partenza per affrontare il grave problema dell'accoglienza nel 21° secolo.

Due preti fiorentini in Camerun raccontano: «Nelle città africane non ci sono luminarie, ma attenzione alla Parola di Dio». E così può succedere che una vedova sieropositiva con cinque figli offra lo stipendio di un mese «per le necessità della parrocchia».