Vita Chiesa

Vita Chiesa stampa

Don Athanase Seromba Sumba Bura è attualmente ad Arusha, dove si è costituito volontariamente al Tribunale Penale Internazionale dell'Onu per dimostrare la propria innocenza, la propria estraneità a crimini commessi durante la guerra civile in Rwanda.
Il Rwanda è anche la patria di don Simon, da diversi anni sacerdote nella diocesi di San Miniato.
Sui tragici avvenimenti e sulla decisione di don Seromba riportiamo alcuni pensieri di don Simon, provato, come confratello e come uomo, dalla dura sorte del suo popolo e dei suoi confratelli.

Nei messaggi dei vescovi toscani per la Quaresima si sottolinea l'allontanamento della società di oggi dai valori del Vangelo: «Noi cristiani abbiamo perso Cristo». Ecco cosa scrivono Giovannetti (Fiesole), Antonelli (Firenze), Binini (Massa Carrara-Pontremoli) e Tommasi (Lucca).

Il sacerdote rwandese accusato di genocidio ha lasciato la parrocchia di San Mauro a Signa per sottrarsi all'assedio dei giornalisti ma continua a ribadire la sua innocenza. Ecco una ricostruzione della vicenda.
DI RICCARDO BIGI

Il nuovo vescovo del capoluogo maremmano fa l'ingresso in diocesi domenica 3 febbraio. In questa intervista ci anticipa quali saranno le prime mosse.
DI RICCARDO BIGI

Sono arrivati a Siena da ogni parte della Toscana, per partecipare al convegno regionale di pastorale giovanile che si è svolto domenica 20 gennaio. Momento importante di preghiera e d'incontro, per riflettere insieme sul rapporto tra aggregazioni laicali ed uffici diocesani di pastorale giovanile, per una maggiore collaborazione e per crescere in maniera dinamica nella comunione.
DI CECILIA MORI

Don Jan Hermanovsky,da oltre vent'anni a Firenze, è stato richiamato in Russia per ricostruire l'antica parrocchia di Brjansk, nella Russia centrale. In questa intervista ci racconta le sue speranze e la situazione della fede nell'ex Unione Sovietica.
DI RICCARDO BIGI

«Non possiamo più permetterci di aspettare che certi giovani vengano ma dobbiamo andarli a cercare». Lo sostiene don Paolo Giulietti, nuovo responsabile nazionale della pastorale giovanile, che abbiamo avvicinato durante il convegno sull'animazione di strada che si è svolto a Calambrone.
DI PIERPAOLO POGGIANTI