Vita Chiesa

Vita Chiesa stampa

Dedicata alla "preghiera dei giusti" l'udienza del Papa, trasmessa in diretta streaming dalla biblioteca del Palazzo apostolico. “Se anche quasi tutti si comportano in maniera efferata, facendo dell’odio e della conquista il grande motore della vicenda umana, ci sono persone capaci di pregare Dio con sincerità, capaci di scrivere in modo diverso il destino dell’uomo”.

Fratel Enzo Bianchi, fr. Goffredo Boselli, fr. Lino Breda e suor Antonella Casiraghi “dovranno separarsi dalla Comunità Monastica di Bose e trasferirsi in altro luogo, decadendo da tutti gli incarichi attualmente detenuti”. È la sofferta decisione presa dalla Santa Sede e comunicata dalla stessa Comunità al termine della Visita apostolica che si è svolta dal 6 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020. A darne notizia è un comunicato pubblicato questa sera dal Monastero di Bose con il titolo “Speranza nella prova”.

“La pandemia è stata una doccia fredda. Ha bloccato una stagione di pellegrinaggi che era partita con il piede giusto. Già ad inizio 2020 avevamo prenotazioni superiori rispetto al 2019 che pure era stato un anno eccezionale. L’anno scorso avevamo superato le 600mila prenotazioni di celebrazioni nei Santuari, 160mila solo da Usa e 80mila dall’Italia”. Lo ha detto padre Francesco Patton, Custode di Terra Santa, all’incontro via social “Finestre sul Medio Oriente”, promosso dal Commissariato per la Terra Santa del Nord Italia da titolo “Terra Santa in tempo di Covid-19”. 

Il Servizio Nazionale per la pastorale giovanile della Cei, con un lavoro di coordinamento della realtà territoriale, ha preparato una proposta articolata per “fasi”, così da riuscire a intercettare e valorizzare gli spazi che gradualmente si apriranno. Da ieri online il sito “Aperto per ferie”, che offre una serie di materiale a sostegno dell’estate che arriva, video per la formazione online, laboratori e documenti

Sabato 23 e domenica 24 maggio sono state celebrate, anche nella Diocesi di Lucca, le prime messe festive con il popolo, dopo il blocco causato dalla pandemia. Da lunedì 18 maggio, a seguito della firma del protocollo tra Cei e Governo, erano iniziate già le messe feriali con la presenza di fedeli.