Vita Chiesa

Vita Chiesa stampa

La preghiera mariana del «Regina caeli» si è levata dalla grande piazza Sant'Alexander Nevsky di Sofia, di fronte all'amata icona amata lmariana di Nesebar. Con il Papa Francesco circa 3mila fedeli che lo hanno atteso, mentre, in silenzio, sostava nella grande Cattedrale ortodossa intitolata al principe russo del XIII secolo.

Presso il Palazzo del Sinodo, sede del patriarcato della Chiesa ortodossa bulgara, l’incontro tra Papa Francesco e Sua Santità Neofit, Patriarca di tutta la Bulgaria. Nel suo discorso, Francesco ha ricordato l’ecumenismo del sangue, del povero e della missione, invitando a seguire il cammino indicato dai Santi Cirillo e Metodio, patroni d’Europa (testo integrale).

Martedì 14 maggio alle 21 la diocesi di Pescia celebrerà un momento di grande festa. Con l’apertura della Porta Santa del Giubileo dei 500 anni e la successiva celebrazione eucaristica, verrà inaugurata la cattedrale di Pescia dopo circa due anni di lavori di ristrutturazione, restauro e di adeguamento liturgico del nuovo presbiterio.

«Una buona notizia per la Chiesa Greco-Cattolica Ucraina e per l’intera Ucraina». Così Sua Beatitudine Sviatoslav Shevchuk, Capo e Padre della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina ha accolto la notizia resa nota oggi dalla Sala Stampa vaticana della convocazione a Roma parte di papa Francesco nei giorni 5-6 luglio dell’Arcivescovo Maggiore, i membri del Sinodo Permanente e i Metropoliti della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina.

«Il primo nome dei cristiani è fratelli l’unità della Chiesa è una condizione imprescindibile per decidere cosa fare ora nella storia». Lo ha detto oggi a Chianciano Terme mons. Stefano Manetti, vescovo di Montepulciano-Chiusi-Chianciano, nell’omelia della Messa celebrata in apertura della seconda giornata del convegno «Un popolo per tutti. Riscoprirsi fratelli nella città», promosso dall’Azione cattolica.