Vita Chiesa
stampa

500° Riforma: in Germania lettera comune cattolici-luterani, «c’è qualcosa da celebrare»

In occasione della Festa del giorno della Riforma, che si celebra oggi in Germania, ed è festa nazionale, il cardinale Reinhard Marx , presidente della Conferenza episcopale tedesca (Dbk), ed il vescovo Heinrich Bedford-Strohm, presidente del Consiglio della Chiesa evangelica di Germania (Ekd), hanno scritto una lettera comune, pubblicata sul settimanale Die Zeit, dal titolo «C’è qualcosa da celebrare».

Martin Lutero

La festa, celebrata per la prima volta in maniera ecumenica, giunge a conclusione dell’Anno per i 500 anni della Riforma. Questo giorno, inizialmente celebrazione meramente accademica delle università evangeliche, oggi è una grande celebrazione ecumenica. «Quest’anno lo abbiamo entrambi sentito nelle nostre Chiese e di persona: sì, c’è un ecumenismo dei cuori. E con questo vento in poppa ci impegniamo a continuare insieme – scrivono Marx e Bedford-Strohm -. A Wittenberg concludiamo l’Anno della Riforma 2017, che è anche una festa nazionale. Dietro di noi sta il tempo di un incontro ecumenico intenso. Abbiamo iniziato insieme un percorso che non è stato completamente nuovo, ma dal quale emergono nuove prospettive incoraggianti».

I due presidenti ricordano che «il nostro obiettivo era quello di riuscire a parlare ad una comunità che fosse ancora più grande delle nostre denominazioni. E questo è anche il motivo per un giorno festivo e di vacanza». Marx e Bedford–Strohm ripetono che il cammino comune «è la grande gioia di essere cristiani: crediamo che Dio esiste e che possiamo incontrarlo in Gesù Cristo». Perché senza il Vangelo «il nostro Paese sarebbe più povero e senza una speranza vitale».

Fonte: Sir
500° Riforma: in Germania lettera comune cattolici-luterani, «c’è qualcosa da celebrare»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento