Vita Chiesa
stampa

BENEDETTO XVI: AI LUTERANI DI FINLANDIA, CONTINUARE IL DIALOGO SULLA GIUSTIFICAZIONE

Parole chiave: benedetto xvi (2612), ecumenismo (362)

A dieci anni dal “significativo” accordo sulla “giustificazione”, il dialogo luterano e cattolico deve continuare a studiare “le sue implicazioni e la possibilità di recezione”. Lo ha detto papa Benedetto XVI incontrando questa mattina in Vaticano una delegazione della Chiesa evangelica luterana di Finlandia guidata dal vescovo Gustav Bjorstrand. Nel suo saluto, il Papa ha sottolineato che la visita della delegazione finlandese a Roma rappresenta “un'occasione di preghiera condivisa, riflessione e dialogo a servizio della nostra ricerca della piena comunione” ed ha sottolineato la coincidenza della loro presenza con lo svolgimento della Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani. Dio – ha detto il Papa – “costantemente ci spinge ad una unità più profonda in Cristo, rinnovandoci e liberandoci dalle nostre divisioni”. Da qui l'importanza dei dialoghi teologici. In Finlandia, la commissione di dialogo luterano-cattolica ha scelto di approfondire il tema della “Giustificazione nella vita della Chiesa”.
Con questa scelta – ha osservato il Santo Padre – “il dialogo sta prendendo sempre più pienamente in considerazione la natura della Chiesa come segno e strumento della salvezza portata in Gesù Cristo e non semplicemente come una mera assemblea di credenti o istituzione con varie funzioni”. “E' mia grande speranza – ha concluso Benedetto XVI – che la vostra visita a Roma possa ulteriormente rafforzare le relazioni ecumeniche tra luterani e cattolici in Finlandia, che sono state così positive per tanti anni. Insieme ringraziamo Dio per tutto ciò che ad oggi è stato raggiunto nel dialogo cattolico-luterano e preghiamo perché lo Spirito di verità ci guidi verso una unità sempre più grande, a servizio del Vangelo”.

“Il dialogo teologico luterano-cattolici è di primaria importanza per le nostre chiese”. Lo ha assicurato il vescovo Gustav Björkstrand, della Chiesa evangelica luterana di Finlandia, salutando questa mattina in Vaticano papa Benedetto XVI a nome della delegazione ecumenica del suo Paese. Nel messaggio di saluto, il vescovo ha ricordato al Santo Padre che la storia della Chiesa luterana finlandese “non è iniziata con la riforma ma con Sant'Enrico che è apostolo di Finlandia e primo vescovo della nostra Chiesa. La riforma in Finlandia non ha quindi significato una rottura con il passato ma è stato un movimento di riforma della Chiesa, il cui scopo fu quello di mantenere l'originaria fede apostolica. Questo è quanto i rappresentanti della nostra Chiesa hanno sottolineato nella discussione cattolica-luterana di Svezia e Finlandia sulla dottrina”. Ricordando che la Commissione di dialogo bilaterale ha scelto di lavorare sul tema della “Giustificazione nella vita della Chiesa”, il vescovo ha aggiunto: “sembra già chiaro che le Chiese luterane svedesi e finlandesi hanno molte più cose in comune con la teologia e la dottrina della Chiesa cattolica romana rispetto a molte altre chiese luterana”. Nel suo lungo discorso al Papa, il vescovo Björkstrand ha auspicato buon lavoro alla Commissione internazionale di dialogo luterano-cattolico.
(Sir)

BENEDETTO XVI: AI LUTERANI DI FINLANDIA, CONTINUARE IL DIALOGO SULLA GIUSTIFICAZIONE
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento