Vita Chiesa
stampa

BENEDETTO XVI: CATECHESI, «DIO SA TUTTO ED È OVUNQUE. NON GIUDICA MA SOSTIENE E LIBERA»

“Dio sa tutto ed è presente accanto alla sua creatura, che a Lui non può sottrarsi” ed “ogni ambito dello spazio, anche il più segreto, contiene una presenza attiva di Dio”. Benedetto XVI ha parlato oggi, nella catechesi del mercoledì, “dell'onniscienza” e “onnipresenza” di Dio, così come emerge dal Salmo 138 della Liturgia dei Vespri. La presenza di Dio, ha precisato, non è però “incombente e ispettiva; certo, il suo è anche uno sguardo severo nei confronti del male davanti al quale non è indifferente. Tuttavia l'elemento fondamentale è quello di una presenza salvifica, capace di abbracciare tutto l'essere e tutta la storia”. Il Papa ha detto che “la conoscenza biblica supera il puro e semplice apprendere e capire intellettivo; è una sorta di comunione tra conoscente e conosciuto: il Signore è, quindi, in intimità con noi, durante il nostro pensare e agire”.

Riguardo all'onnipresenza divina il Santo Padre ha messo in evidenza "l'illusoria volontà dell'uomo di sottrarsi a quella presenza. Tutto lo spazio è percorso: c'è innanzitutto l'asse verticale 'cielo-inferi', a cui subentra la dimensione orizzontale, quella che va dall'aurora, cioè dall'oriente, e giunge fino ‘all'estremità del mare' Mediterraneo, ossia l'occidente". "Ogni ambito dello spazio, anche il più segreto - ha sottolineato -, contiene una presenza attiva di Dio". Anche "l'oscurità - ha aggiunto -, in cui è arduo procedere e vedere, è penetrata dallo sguardo e dall'epifania del Signore dell'essere e del tempo. La sua mano è sempre pronta ad afferrare la nostra per guidarci nel nostro itinerario terreno. È, dunque, una vicinanza non di giudizio che incuta terrore, ma di sostegno e di liberazione".

Nei saluti ai pellegrini italiani il Papa ha fatto riferimento all'odierna memoria di S. Giovanni della Croce, che invita "a volgere lo sguardo del cuore al mistero nascosto in Gesù Cristo, ricordandoci che, chi veramente desidera la sapienza divina, desidera anzitutto entrare nello ‘spessore della croce'. Con questi sentimenti prepariamoci a vivere il Natale ormai prossimo". Tra i circa 20.000 pellegrini presenti in piazza San Pietro ci sono anche i membri della commissione che esamina l'idoneità professionale dei giornalisti italiani e una rappresentanza dell'unione cattolica artisti italiani.
Sir

BENEDETTO XVI: CATECHESI, «DIO SA TUTTO ED È OVUNQUE. NON GIUDICA MA SOSTIENE E LIBERA»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento