Vita Chiesa
stampa

BENEDETTO XVI, MESSAGGIO QUARESIMA: «COMBATTERE OGNI FORMA DI DISPREZZO»

Accettare l'amore di Dio “non basta”: “Occorre corrispondere a tale amore ed impegnarsi a comunicarlo agli altri”. Così Benedetto XVI, nel messaggio per la Quaresima 2007, intitolato “Volgeranno lo sguardo a Colui che hanno trafitto”. Il Santo Padre invita a guardare “con fiducia al costato trafitto di Gesù da cui sgorgano ‘sangue e acqua'”, “simboli dei sacramenti del Battesimo e dell'Eucaristia”. “Nel cammino quaresimale, memori del nostro Battesimo – dice il Papa –, siamo esortati ad uscire da noi stessi per aprirci in un confidente abbandono, all'abbraccio misericordioso del Padre”, ma bisogna vivere la Quaresima anche “come tempo ‘eucaristico', nel quale, accogliendo l'amore di Gesù, impariamo a diffonderlo attorno a noi con ogni gesto e parola”. Insomma, “contemplare ‘Colui che hanno trafitto' ci spingerà ad aprire il cuore agli altri riconoscendo le ferite inferte alla dignità dell'essere umano”; in particolare, “ci spingerà a combattere ogni forma di disprezzo della vita e di sfruttamento della persona e ad alleviare i drammi della solitudine e dell'abbandono di tante persone”. Di qui l'invito di Benedetto XVI: “La Quaresima sia per ogni cristiano una rinnovata esperienza dell'amore di Dio donataci in Cristo, amore che ogni giorno dobbiamo a nostra volta ‘ridonare' al prossimo, soprattutto a chi più soffre ed è nel bisogno”.
Sir

Messaggio per la Quaresima 2007

BENEDETTO XVI, MESSAGGIO QUARESIMA: «COMBATTERE OGNI FORMA DI DISPREZZO»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento